Animali

Tutto quello che devi sapere sul gatto American Curl

Caratteristiche fisiche
Questo gatto ha generalmente una corporatura ben proporzionata e snella. Il suo mantello è morbido, setoso e leggero, senza sottopelo. A causa dell’outcrossing (l’introduzione di materiale genetico non correlato in una linea di riproduzione) con altre razze, il Curl può essere trovato in molti colori e nelle varietà a pelo lungo e corto. Le sue orecchie sono moderatamente grandi con una base ampia e aperta; sono anche arricciati alla fine (punta). Idealmente, le orecchie non dovrebbero arricciarsi così tanto da toccare il cranio. Ma dovrebbe, invece, piegarsi all’indietro e l’uno verso l’altro a circa 90 gradi, a forma simile a una falce di luna.

Inizialmente, un gattino Curl sembra simile a qualsiasi altro gattino, anche se con orecchie grandi e aperte. Entro una settimana le loro orecchie si arricciano, si arricciano e si distendono nel corso fino a quando il gatto non raggiunge i quattro mesi di età. Il loro ricciolo diventerà quindi fisso e permanente.

Per questo motivo, i gattini American Curl dovrebbero essere acquistati solo dopo i quattro mesi di età. Tuttavia, la forma dell’orecchio non influisce sulla grande personalità del gatto e viene allevato solo per scopi espositivi.

Personalità e temperamento
Questo è un gatto adorabile e fisicamente affettuoso. Facilmente adattabile e persino temperato, il Curl raramente ti disturberà o molesterà per l’attenzione, anche se gli piace appollaiarsi sulle spalle e mostra il suo amore accarezzando e strofinando il naso contro il viso del suo proprietario.

The Curl è noto per salutare i compagni con un soffice bernoccolo alla testa e per aiutare in cucina. Sono anche noti per andare d’accordo nelle famiglie con bambini. Naturalmente intelligente e curioso, il Curl trascorre spesso una notevole quantità di tempo esplorando il suo ambiente o giocando.

Cura
L’American Curl è ben considerato per la sua salute, robustezza e adattabilità. Senza difetti genetici noti o predisposizioni a disturbi fisici, raramente si ammala. I gattini hanno anche un forte sistema immunitario e rispondono bene ai colpi di immunizzazione.

Mentre si potrebbe concludere che l’orecchio arricciato è un difetto, in realtà è una mutazione – una deviazione dalla caratteristica normale naturale. Le orecchie sono una caratteristica estetica di questa razza, costituita da cartilagine che è ferma fino alle estremità delle orecchie. Inoltre non influisce sull’udito del gatto.

Storia e background
Questo gatto ha avuto vita facile a salire la scala verso il successo. Nei suoi dieci anni di esistenza, il Curl è riuscito a conquistare il cuore degli amanti dei gatti e dei giudici americani.

Il compleanno di questa razza cade nel giugno del 1981, quando due gattini di razza o origine sconosciuta arrivarono alle porte di Grace Ruga di Lakewood, in California. L’attenzione di Grace fu incuriosita dalle orecchie incuriosite del gatto e decise di incoraggiarne la permanenza. I due gattini arrivavano tutti i giorni per i pasti e poi partivano la sera.

Sulla base dei loro segni sul pelo, Grace ha battezzato i gattini Panda e Shulamith, quest’ultimo un nome biblico che lei intendeva significare “nero e attraente”. I gattini erano inseparabili, finché il giorno un vento improvviso e forte ha fatto chiudere la porta a Panda. Panda ha subito un trauma cranico fatale, ma Shulamith si è trasferita definitivamente a casa Ruga, stabilendosi felicemente e trasferendo la sua devozione fraterna alla sua nuova famiglia umana.

I gattini di Shulamith avrebbero successivamente prodotto gattini con la stessa caratteristica dell’orecchio arricciato, dando una delle prime femmine, Mercedes, alla sorella di Grace, Esther Brimlow di Orange, in California. Mercedes ha presto dato alla luce una cucciolata tutta sua e lei ei suoi cuccioli hanno attirato l’attenzione di Nancy Kiester, una macelleria locale e amante dei gatti. Kiester era così entusiasta dei Ricci, che tentò di stabilire la razza, che iniziò quando i gattini di Mercedes diedero alla luce una femmina e un maschio, chiamati rispettivamente Principessa Lea e Maestro Luke.

Più tardi, Nancy contattò Grace e formò una partnership, esibendo Shulamith ei gattini a una mostra felina in California nel 1983. La risposta della comunità felina fu un’accettazione sincera di questa affascinante famiglia felina. Nancy e Grace hanno collaborato con l’allevatore e giudice, Jean Grimm, che aveva allevato con successo Scottish Curls (o Folds) e che ha confermato che si trattava di una razza completamente diversa. Con il suo aiuto, sono stati creati sia un nome che uno standard, e così è nato l’American Curl.

Nel 1987, l’American Curl è stato accettato per la registrazione da The International Cat Association (TICA), e più tardi quell’anno il Curl è stato premiato con lo status di campionato da TICA. Un altro successo stava per arrivare. Nel 1986 la Cat Fancier’s Association (CFA) ha conferito al Curl lo status provvisorio e nel 1993 il Curl è passato alla classe del campionato CFA.

Il Curl è riconosciuto da tutte le principali associazioni feline ed è stato ricercato in tutto il mondo per i suoi tratti fisici e di personalità. Essendo una nuova razza con un pool genetico relativamente piccolo, la diversità genetica per la razza ha incoraggiato gli allevatori di Curl a mettersi in contatto l’un l’altro nel tentativo di intrecciare linee di sangue da Curl a Curl. Sebbene gli outcross di riproduzione saranno autorizzati a continuare fino al 2010, questo aggregato di allevatori produrrà molto probabilmente un Curl coerente ben prima della data limite

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...