Animali

Tutto quello che devi sapere sul Gatto del Kashmir

Contrariamente al suo nome, questa razza di gatto non ha alcuna relazione con la regione nord-occidentale del subcontinente indiano. In effetti, questo gatto alla mano è stato sviluppato in Nord America. Forse il gatto del Kashmir ha preso il nome dalla razza di gatti dell’Himalaya – a cui assomiglia – poiché il Kashmir si trova vicino al maestoso Himalaya.

Caratteristiche fisiche
Questo è un grosso gatto con un corpo corto e paffuto, gambe corte e una faccia tonda. Anche il suo muso è corto, ma i suoi occhi sono grandi con un’espressione dolce. La coda del gatto, nel frattempo, è di taglia media.

Il clou del Kashmir è il suo mantello lungo, spesso e brillante. I capelli, che generalmente si vedono in lilla o cioccolato, sono setosi, fini e morbidi al tatto.

Personalità e temperamento
Il Kashmir ha un atteggiamento rilassato nei confronti della vita. Tranquillo e sereno, vive bene nella maggior parte degli ambienti, appartamento compreso. È anche intelligente e sicuro di sé. Tuttavia, poiché la razza detesta il rumore, potrebbe non andare d’accordo con bambini turbolenti e altri animali domestici.

Piuttosto indolente di disposizione, il Kashmir può trascorrere ore rannicchiato su una poltrona in attesa di essere accarezzato. E sebbene meno attivo di altre razze, il Kashmir richiede la sua parte di attenzione e ama giocare occasionalmente.

Cura
Dotato di peli lunghi e setosi, questo gatto ha bisogno di una pulizia regolare. È meglio iniziare presto il gatto a una routine di toelettatura, comprese le pulizie regolari degli occhi. Pettinare accuratamente con un pettine a denti larghi ogni giorno, prestando particolare attenzione alle gambe o alla coda.

Poiché questi gatti hanno i capelli lunghi, oggetti estranei come i rovi e l’erba possono aggrovigliarsi con il suo mantello. Tirali fuori con attenzione. Anche i capelli lunghi si adattano facilmente e dovrebbero essere sciolti con cura con le dita.

È anche importante che tutti i grovigli siano stati rimossi prima di fare il bagno al gatto. Risciacquare abbondantemente con acqua e shampoo e asciugare il pelo con il phon al termine.

Salute
Sebbene il Kashmir sia generalmente un gatto sano e possa vivere fino a 20 anni, è soggetto a infezioni e irritazioni agli occhi. Inoltre, a causa del suo naso corto, il Kashmir può soccombere a frequenti problemi respiratori, che possono essere trattati con farmaci. La malattia del rene policistico è un altro problema spesso riscontrato tra i Kashmir. Se si sospetta una qualsiasi di queste condizioni, consultare un veterinario.

Storia e background
La storia di questa razza iniziò negli anni ’30, quando gli allevatori fecero intensi sforzi in Nord America per sviluppare un gatto persiano con segni siamesi. Come risultato di questi sforzi, è nato l’Himalayano, che essenzialmente è un persiano a punta di colore. Quindi, durante la sperimentazione per creare punti cioccolato e lilla nella loro razza, è stata fatta una scoperta sorprendente: alcuni dei gatti prodotti possedevano cioccolato solido e colori lilla. Gli allevatori consideravano questa una nuova razza e la chiamavano Kashmir.

I loro sforzi, tuttavia, furono accolti con una forte opposizione. Un autore ha descritto il Kashmir come “il sogno ad occhi aperti di un tassonomista e una divisione di razza superflua”; un altro affermava che era “una divisione non necessaria … semplicemente per creare un’altra razza”.

A causa della controversia, sebbene amata dai più, il Kashmir è trascurato da molti appassionati di gatti. In effetti, la Canadian Cat Association è una delle poche grandi organizzazioni a riconoscerla in passato. Il Kashmir attende ancora il riconoscimento da altre importanti associazioni.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...