Animali

Tutto sugli enzimi digestivi per cani

Proteine, grassi e carboidrati sono i tre macronutrienti che insieme compongono tutti gli alimenti. Ciascuno è importante per la salute del tuo cane. I macronutrienti devono essere scomposti in pezzi che il corpo utilizza per alimentarsi. La digestione inizia con la masticazione (o la deglutizione, nel caso di alcuni cani), che innesca il rilascio di enzimi digestivi nella bocca, nello stomaco e nell’intestino. Gli enzimi digestivi sono disponibili in tre varietà: proteasi per digerire le proteine, lipasi per i grassi e amilasi per digerire i carboidrati.

I cani producono abbastanza dei propri enzimi digestivi una volta che sono abbastanza grandi da essere svezzati dal latte materno. Inoltre ottengono ulteriori enzimi dal cibo, in particolare dalla frutta e dalla verdura che potresti dare loro. A meno che il tuo cane non abbia tipi di malattia molto specifici, non avrà bisogno di integratori enzimatici. Tuttavia, se la digestione del tuo cane non è perfetta, ci sono alcuni passaggi che puoi adottare per aiutarla a migliorarla.

Trattamento dei disturbi digestivi nei cani
Se il tuo cane ha disturbi digestivi occasionali, potrebbe trarre beneficio da un aiuto. Il mantra medico del “primo, non fare del male” si estende ai genitori di animali domestici che fanno trattamenti a casa. Se il disturbo digestivo del tuo cane è abbastanza lieve da non richiedere cure veterinarie, i trattamenti non dovrebbero comportare alcun rischio. Tuttavia, la diarrea che dura più di 24 ore associata a cambiamenti nel comportamento del tuo cane (come letargia, inappetenza o vomito) o ha sangue o muco è un vero problema medico e dovresti consultare immediatamente il tuo veterinario.

Se il tuo cane ha semplicemente feci molli occasionali, i rimedi casalinghi potrebbero essere appropriati. Prima di iniziare a considerare gli enzimi digestivi, ci sono diverse opzioni per aiutare a regolare la digestione che sono sicure, poco costose e possono aiutare a ripristinare la salute intestinale del tuo cane.

Fibra aggiuntiva
Se il disturbo intestinale del tuo cane non è dovuto al cambio o all’aggiunta di cibo (nel qual caso, cambia di nuovo o smetti di dare il nuovo elemento), la fibra aggiuntiva è il miglior primo trattamento. Un cucchiaio o due di zucca in scatola aggiunti una volta al giorno al pasto del tuo cane è sicuro ed efficace. La fibra è un prebiotico o un “ingrediente alimentare non digeribile che promuove la crescita di microrganismi benefici nell’intestino”. Molti frutti e verdure sono buone fonti di fibre, comprese le verdure a foglia verde scura, le patate dolci e le carote. È meglio dare al tuo cane cibo fibroso piuttosto che un integratore di fibre, a meno che non sia sotto controllo veterinario.

Probiotici
I probiotici sono un’altra opzione per il trattamento di disturbi digestivi occasionali. I probiotici sono batteri appositamente selezionati che promuovono un sistema digestivo sano. È meglio scegliere un probiotico formulato per le esigenze del tuo cane. L’uso di un probiotico umano per i cani può peggiorare il loro disturbo digestivo.

Integratori vitaminici
Alcuni cani possono beneficiare di integratori vitaminici per migliorare la digestione. Le vitamine sono importanti cofattori digestivi. Un cofattore è qualcosa che è necessario per il funzionamento di un enzima. Una vitamina in particolare associata a una migliore digestione è la B12. B12 può essere somministrato come iniezione dal veterinario.

Multivitaminico
Se la dieta del tuo cane non è formulata per soddisfare le sue esigenze nutrizionali complete, potrebbe beneficiare di un multivitaminico. Quando cucini in casa per il tuo cane, è molto difficile, se non impossibile, bilanciare perfettamente tutti i micronutrienti, come vitamine e minerali, di cui il tuo cane ha bisogno. Un integratore vitaminico può aiutare a colmare eventuali lacune e migliorare la salute del tuo cane. Chiedi al tuo veterinario qual è quello giusto per l’età e lo stato di salute del tuo cane.

Integratori enzimatici per cani
Raramente, i cani hanno una condizione molto grave che li rende incapaci di digerire il cibo e di estrarne il nutrimento necessario. L’insufficienza pancreatica esocrina (EPI) è una malattia in cui i cani non possono produrre i propri enzimi digestivi. I cani con EPI non sono in grado di aumentare di peso nonostante un grande appetito e hanno feci molli o unte o diarrea. Questi cani devono essere nutriti con enzimi pancreatici in polvere prima di ogni pasto. Questa malattia rara è ereditabile nei cani da pastore tedesco. Se sei preoccupato che il tuo cane abbia l’EPI, consulta il tuo veterinario e fai eseguire i test in modo da poter portare il tuo cane sulla via della salute.

Anche se potrebbe sembrare che questi enzimi aggiunti gioverebbero a tutti i cani con irregolarità digestive, non è così. Per la maggior parte dei cani, l’integrazione di enzimi pancreatici non è necessaria o utile. All’inizio, gli enzimi integrati passeranno attraverso di loro. Con l’uso cronico, possono sopprimere il pancreas in modo che il tuo cane faccia affidamento sull’integratore, trasformando un cane sano in uno che richiede farmaci ad ogni pasto. Se il tuo cane soffre di pancreatite cronica, ridurre il carico di lavoro del pancreas sembra che potrebbe aiutare, ma non ci sono prove che l’integrazione enzimatica riduca le recidive della malattia.

Prima di rischiare di interrompere il naturale equilibrio digestivo del tuo cane aggiungendo enzimi digestivi, parla con il tuo veterinario se il tuo cane ha un’irregolarità digestiva. Se il tuo cane mangia bene il suo cibo e ha regolari movimenti intestinali solidi, non scherzare con una cosa buona.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...