Animali

Ultimo studio sui cani “sono collegati geneticamente agli uomini”

Uno studio decennale che ha testato 375 cuccioli di otto settimane ha scoperto che hanno “abilità sociali simili a quelle umane” poco dopo la nascita

i cuccioli nascono con abilità sociali “simili a quelle umane” che consentono loro di comunicare con le persone, rivela un nuovo studio.

I cani hanno una “forte componente genetica” per capire e seguire le indicazioni degli umani con poca o nessuna formazione.

Lo studio ha preso 375 cuccioli di otto settimane da 117 cucciolate che sarebbero diventate cani guida: 98 Labrador retriever , 23 golden retriever e 254 Labrador-golden cross.

Tutti i cuccioli hanno avuto poche precedenti interazioni uno contro uno con gli umani e un pedigree noto, quindi i ricercatori hanno potuto esaminare se i geni ereditati spiegano le differenze nelle abilità dei cani.

E tutti i cuccioli hanno avuto successo in almeno uno dei quattro compiti in cui è stato chiesto loro di recuperare un oggetto indicato da un umano, anche quando l’odore era mascherato.

L’autrice principale dello studio, la dott.ssa Emily Bray, associata alla ricerca post-dottorato presso la School of Anthropology dell’Università dell’Arizona, ha affermato che i risultati dello studio hanno mostrato che i cani sono “biologicamente preparati” per la comunicazione con le persone.

Ha trascorso l’ultimo decennio a svolgere ricerche sui cani in collaborazione con un’organizzazione di cani guida con sede negli Stati Uniti che serve clienti con disabilità fisiche.

Il test ha funzionato solo quando le persone hanno avviato l’interazione parlando con una voce acuta.

Nei test di controllo in cui non c’era direzione, i cani non cercavano risposte alle persone quando il cibo era chiuso in un contenitore Tupperware.

Mostriamo che i cuccioli ricambieranno lo sguardo sociale umano e utilizzeranno con successo le informazioni fornite da un essere umano in un contesto sociale fin dalla tenera età e prima di una vasta esperienza con gli umani”, ha affermato il dottor Bray.

“Ad esempio, anche prima che i cuccioli abbiano lasciato i loro compagni di cucciolata per vivere uno contro uno con i loro allevatori volontari, la maggior parte di loro è in grado di trovare cibo nascosto seguendo un punto umano fino al luogo indicato.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...