Animali

Una guida per animali domestici per diventare “ecologici”

Forse stai guidando una Toyota Prius che ottiene 40 MPG. O forse hai pannelli solari sul tetto, lampadine fluorescenti compatte in casa e un orto biologico nel tuo cortile. Ma ciò non significa che dovresti smettere di esplorare altri modi per ridurre la tua impronta di carbonio. E neanche per il resto di noi è troppo tardi per iniziare. Ci sono molte cose che puoi fare come proprietario di un animale domestico per mostrare ai tuoi “piccoli” pelosi che tieni all’ambiente. Dopotutto, è anche il loro pianeta.

Ridurre. Potrebbe sembrare ovvio, ma l’acquisto di alimenti per animali domestici e altri prodotti alla rinfusa ti consente di risparmiare viaggi extra al negozio ed evita imballaggi di plastica o scatole di cartone inutili che finiscono comunque nella discarica locale. La riduzione non dovrebbe finire qui, però. Come diceva sempre Bob Barker, “Aiuta a controllare la popolazione di animali domestici, fai sterilizzare o castrare i tuoi animali domestici”. Ogni anno milioni di cani e gatti vengono sottoposti a eutanasia in tutto il mondo. Questa è la realtà devastante, ma è anche evitabile. Far sterilizzare o castrare il tuo animale domestico non solo limita la sua aggressività una volta raggiunta la maturità, ma è il modo migliore per evitare di inviare un cucciolo o un gattino indesiderato al rifugio locale, molti dei quali non vengono mai adottati.

Riutilizzare. Perché acquistare giocattoli di plastica (molti dei quali sono carichi di sostanze chimiche) quando puoi trovare oggetti domestici comuni con cui i tuoi animali domestici possono giocare? Se hai mai visto un gatto con un gomitolo di lana o un cane che insegue un bastone, sai che non ci vuole qualcosa con un cartellino del prezzo di $ 10 per intrattenere un animale per ore.

Riciclare. Quando acquisti il ​​tuo animale domestico, cerca articoli che utilizzano i materiali più riciclati. Molte aziende ora offrono prodotti realizzati con fibre naturali, come la canapa o il cotone organico, e alcune sono persino confezionate in materiali ecocompatibili come il cartone biodegradabile o la carta riciclata (maggiore è la percentuale di materiali “post-consumo”, meglio è). L’acquisto di questi prodotti supporta i produttori attenti all’ambiente, incoraggiando più aziende a passare a imballaggi sostenibili e prodotti naturali per animali domestici.

Procurati un prato “verde”. La maggior parte di noi sa che le piante e gli alberi sono ottimi per assorbire l’anidride carbonica sgradevole (e distruttiva) prodotta nell’atmosfera ogni giorno dalle nostre auto e centrali elettriche. Quello che potresti non sapere è che ci sono piante ed erbe che puoi usare per l’abbellimento del paesaggio, molte delle quali sono adatte agli animali domestici e salutari da mangiare. Consulta il nostro articolo Herb N ‘Living per ulteriori informazioni.

Dona giornali cartacei. Per motivi sanitari, i centri di salvataggio degli animali e di riabilitazione della fauna selvatica utilizzano giornali scartati per rivestire le loro gabbie. Questo è sia economico che efficiente. Contatta la Humane Society , ASPCA o SPCA International per vedere se ci sono rifugi di centri di riabilitazione nella tua zona che necessitano di vecchi giornali. Se non altro, i cuccioli del rifugio hanno la possibilità di raggiungere il loro Marmaduke .

Visita un parco per cani. Poiché la popolazione di proprietari di cani è esplosa, anche il numero di parchi per cani negli Stati Uniti (usa il Finder di PetMD per trovare parchi per cani nella tua zona). Prendi un frisbee, una palla, un bastone e porta il tuo amico peloso a quattro zampe per un bel pomeriggio al parco. È come un parco giochi per loro, tranne per il fatto che non possono andare sulle altalene.

Adotta un animale domestico. Questo può essere un modo strano di vederlo, ma adottare un cane o un gatto è il modo migliore per riciclare. Non solo avrai un amabile migliore amico che si prende cura di te, ma salverai almeno un animale dall’eutanasia. Trova un rifugio per animali rispettabile nella tua zona e salva una vita.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...