allergia
Benessere del Corpo

Allergia al trucco: cosa fare con la pelle allergica?

Allergia al trucco: cosa fare quando la pelle è allergica ai cosmetici. Se noti che la tua pelle mostra una reazione allergica al trucco, è ora di agire! Continua a leggere e scopri cosa fare in caso di allergie cosmetiche e quali ingredienti evitare per prevenirla.

Le allergie al trucco e ai prodotti per la pelle sono difficili da prevenire perché nella maggior parte dei casi non sappiamo esattamente quale ingrediente stia causando l’allergia. I sintomi possono iniziare subito dopo aver usato qualcosa di nuovo, ma anche dopo anni di utilizzo di un prodotto senza problemi. Segni comuni di allergie cutanee o irritazioni dovute al trucco sono eruzioni cutanee, protuberanze rosse, prurito, chiazze secche, vesciche e dolore.

Allergia al trucco, cosa fare per trattare e prevenire le allergie al trucco:

Per trattare immediatamente un’allergia al trucco, rimuovi tutto ciò che è stato applicato sulla pelle. Anche se non vedi alcun sintomo ma senti bruciore, prurito e bruciore, rimuovi immediatamente la crema idratante, il fondotinta. Applicare impacchi rinfrescanti sulla pelle per alleviare i sintomi.
I prodotti di bellezza che hanno maggiori probabilità di causare reazioni cutanee allergiche sono creme idratanti, prodotti per il trucco, saponi da bagno, antitraspiranti, creme solari, shampoo, macchie per labbra a lunga tenuta, smalto per unghie e colla per unghie. Fai attenzione quando usi questi prodotti e controlla in anticipo la lista degli ingredienti.
Se i tuoi cosmetici sono rimasti nel tuo bagno per un po’, potrebbe essere il momento di sbarazzartene. Il vecchio trucco può causare irritazioni e infezioni e, molto probabilmente, una reazione allergica.

Quando cerchi il miglior trucco per la pelle allergica, controlla l’etichetta

Quando cerchi il miglior trucco per la pelle allergica, controlla l’etichetta e cerca i prodotti con il minor numero di ingredienti. Ciò renderà meno probabile una reazione negativa.
Fai prima un patch test. Prima di iniziare a utilizzare un nuovo prodotto, metti una piccola quantità all’interno del collo e attendi 1-2 giorni. Se non noti arrossamento, gonfiore, prurito o bruciore in quel punto, puoi applicarlo sul viso.
Usa bene il tuo profumo! Metti sempre il profumo sui vestiti invece che sulla pelle. Avrai meno probabilità di avere una reazione cutanea.


Le etichette “dermatologicamente testato” o “ipoallergenico” non garantiscono che la tua pelle non reagirà con un’allergia a nessuno degli ingredienti.
Evita di applicare creme che contengono cortisone per ottenere sollievo dall’irritazione. Queste creme forniscono solo un sollievo temporaneo e possono indebolire i tessuti della pelle.
Ingredienti tossici da evitare per prevenire le allergie
La pelle è l’organo più grande del corpo e assorbe ciò che ci metti dentro. Leggi sempre attentamente le etichette degli ingredienti e scopri cosa contengono i tuoi prodotti.

Allergia al trucco, elenco degli ingredienti da evitare nei prodotti cosmetici e per la cura della pelle

ALLUMINIO:
Un ingrediente comune in deodoranti e antitraspiranti. È spesso collegato a disturbi cerebrali ed è un possibile fattore di rischio per il cancro al seno.
PEGS:
Utilizzato principalmente in balsami, creme idratanti, deodoranti, ecc. Può essere contaminato da 1,4-diossano, che può causare il cancro.
PETROLATUM:
utilizzato nei prodotti per capelli per donare lucentezza e come barriera contro l’umidità in alcuni balsami per labbra, rossetti e creme idratanti. È legato anche al cancro.
TENSIOATTIVI ETOSSILATI:
Evitare qualsiasi ingrediente contenente le lettere “eth”.
FORMALDEIDE: presente
nei prodotti per unghie, tinture per capelli, adesivi per ciglia finte e shampoo.

Molte cosmesi hanno ingredienti da evitare per la pelle

FRAGRANZA/PROFUMO:
È collegato a mal di testa, vertigini, asma e allergie.
IDROCHINONE:
Collegato al cancro e alla tossicità riproduttiva.
PIOMBO:
un metallo pesante che si trova nei rossetti e nelle tinture per capelli. I metalli pesanti possono accumularsi nel corpo nel tempo e possono portare a vari problemi di salute.
MERCURIO:
un metallo pesante che si trova nel mascara e in alcuni colliri.
OLIO MINERALE:
utilizzato in olio per bambini, creme idratanti, gel per lo styling. Crea un film che altera la capacità della pelle di rilasciare le tossine.
OSSIGENO:
Il principio attivo dei filtri solari chimici che si accumula nei tessuti adiposi. È collegato ad allergie, disturbi ormonali, danni cellulari e basso peso alla nascita.
PARABENI:
Utilizzati come conservanti, presenti in molti prodotti. Collegato a cancro, disturbi endocrini e tossicità riproduttiva.

Elenco degli ingredienti da evitare nei prodotti cosmetici e per la cura della pelle

PARAFENILENDIAMINA (PPD):
Utilizzato in prodotti per capelli e coloranti. È tossico per la pelle e il sistema immunitario.
FTALATI: presenti
in molte fragranze, profumi, deodoranti e lozioni. Collegato a disturbi endocrini, danni a fegato/reni/polmoni e cancro.
ESTRATTO PLACENTALE:
Utilizzato in alcuni prodotti per la pelle e per i capelli. È legato all’interruzione del sistema endocrino.
GLICOLE POLIETILENICO (PEG):
stimolatori di penetrazione utilizzati in molti prodotti. È spesso contaminato da 1,4-diossano e ossido di etilene che possono causare il cancro.
EMOLLIENTI SILICONICI:
Utilizzati per rendere morbido un prodotto. Non si biodegradano e impediscono anche alla pelle di respirare. Collegato alla crescita del tumore e all’irritazione della pelle.

Stai attenta alla composizione della tua cosmesi

TALCO:
Simile all’amianto nella composizione. Si trova nel talco per bambini, nell’ombretto, nel fard e nel deodorante. Collegato a cancro ovarico e problemi respiratori.
TOLUENE:
noto per alterare i sistemi immunitario ed endocrino e lo sviluppo fetale. È usato nei prodotti per unghie o capelli ed è spesso nascosto sotto la fragranza.
TRICLOSAN:
Trovato in prodotti antibatterici, disinfettanti per le mani e deodoranti. È collegato al cancro e all’interruzione del sistema endocrino.
Inoltre, evita i laurilsolfati di sodio (SLS) e i solfati di sodio laureth (SLS) nei prodotti per la pelle e i capelli. Viene utilizzato in autolavaggi, detergenti per pavimenti di garage e sgrassatori per motori e nel 90% dei prodotti cosmetici che fanno schiuma. I solfati sono duri e secchi e possono portare a più infiammazioni. Troverai queste sostanze chimiche in molti detergenti comuni.

Leggi anche Curare il cuoio capelluto secco con ingredienti naturali

Per assicurarti che la tua pelle sia sempre ben nutrita e che il tuo corpo abbia abbastanza vitamine e minerali, scopri i giusti prodotti pensati per il tuo benessere!

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...