Il singhiozzo nei bambini
Benessere del Corpo

Il singhiozzo nei bambini: Ecco come calmarlo in pochissime mosse

Il singhiozzo nei bambini è sempre molto comune proprio come nelle persone adulte. Può capitare che vostro figlio si ritrovi a dover combattere con questo spiacevole problema più volte al giorno e con una grande frequenta. Nonostante sia odiato da grandi e piccini, è importante capire cosa sia realmente e come poterlo calmare in poche e semplici mosse.

Questa problematica nei bambini è semplicemente una contrazione involontaria del diaframma. Il famoso e a volte fastidioso rumore provocato dal singhiozzo infatti, non è altro che l’interruzione dell’aria a seguito della chiusura inaspettata della glottide. Il singhiozzo arriva quanto il nervo frenico di irrita, l’aumento dell’anidride carbonica causa, per esempio, ingestione di aria durante la classica masticazione ed è proprio per quel motivo che arriva questo tipo di problema.

Il singhiozzo nei bambini: Ecco come calmarlo in pochissime mosse

Nei casi in cui questa problematica diventa prolungata e frequente, può dipendere da alcuni traumi addominali. Oppure patologie che riguardano lo stomaco oppure il tratto digerente. Il singhiozzo infatti, dura poco tempo e se si mostra prolungato nel tempo è importante l’intervento di un esperto per capire cosa sta accadendo.

Esistono però, alcuni trucchetti semplici per far si che il singhiozzo possa passare in un breve lasso di tempo. In particolar modo nei confronti dei bambini basterà fargli ingerire alcune gocce di limone così da dire subito addio al fastidioso singhiozzo. Un altro modo semplice da mettere in atto è quello di trattenere il respiro per quante secondo così da aumentare l’anidrite carbonica che si trova nel sangue.

Nonostante essi siano dei semplici trucchetti per far passare il singhiozzo, sono utilizzati da milioni di persone e spesso, riescono a risolvere in problema in pochissimi secondi. Proprio per questo motivo, non vi resta che provare!

5 trucchi comprovati per il singhiozzo del bambino

Quei piccoli magici singhiozzi che accadono nell’utero non sono così divertenti una volta che il bambino è sulla terraferma. Sebbene il singhiozzo sia comune e generalmente innocuo nei bambini, sappiamo che può essere frustrante sia per i genitori che per i bambini.

Ecco alcuni trucchi pratici per affrontare il singhiozzo del bambino:

Singhiozzo nei bambini: rutta frequentemente

I bambini spesso hanno il singhiozzo perché hanno il gas intrappolato nella pancia. Questo gas può distendere lo stomaco che poi spinge sul diaframma provocando uno spasmo. Pertanto, puoi ridurre efficacemente la frequenza del singhiozzo lavorando per eliminare parte di questo gas. Ruttare è un buon punto di partenza! Assicurati di leggere il nostro articolo sulla riduzione del gas infantile e controlla l’infografica qui sotto per idee più utili.

Offrire Gripe Water

Alcuni genitori giurano su questo trattamento omeopatico per il singhiozzo! L’acqua di Gripe è una miscela di acqua purificata con erbe o spezie naturali note per stabilizzare lo stomaco. Le formulazioni possono includere una miscela di quanto segue:

Finocchio
Camomilla
Zenzero
Cannella
Melissa
Chiodo di garofano
Liquirizia
L’acqua di gripe è un rimedio da banco che viene generalmente somministrato utilizzando una siringa o un contagocce. Come per tutti i trattamenti, dovresti consultare il tuo pediatra prima di presentarlo al tuo bambino.

Singhiozzo nei bambini: cambia la posizione del bambino

Hai sentito la storia delle vecchie mogli di stare a testa in giù per sbarazzarsi del singhiozzo? Anche se non lo consigliamo per il tuo bambino, c’è qualcosa nell’idea di cambiare posizione. Mettere il bambino in posizione eretta, in particolare dopo l’allattamento, ridurrà la probabilità di un attacco di singhiozzo. Se il tuo bambino ha già il singhiozzo, cambiare posizione farà impegnare diversi gruppi muscolari e può aiutare a rilassare il diaframma.

 

Prova l’alimentazione a ritmo

Può essere una sfida controllare il flusso di latte e aria che il tuo bambino prende durante l’allattamento al biberon. Poiché sappiamo che l’eccesso di gas può irritare il diaframma e causare singhiozzo, è fondamentale trovare modi per limitare l’assunzione di aria in eccesso durante l’alimentazione. L’alimentazione stimolata è un metodo di allattamento al biberon che consente al bambino un maggiore controllo su quanto assume. Ecco i principi principali dell’alimentazione stimolata:

La bottiglia viene somministrata in base ai segnali di fame, piuttosto che in base a un programma


Il capezzolo viene inserito solo quando il bambino apre la bocca per agganciarsi
Il bambino viene nutrito in posizione semieretta


La bottiglia è tenuta orizzontalmente al pavimento, non ribaltata ad angolo


Le pause vengono concesse ogni 30 secondi o come iniziate dal bambino


L’alimentazione continua solo se il bambino cerca il capezzolo per continuare a bere


L’alimentazione a ritmo richiede che il bambino aspiri attivamente il latte dal biberon piuttosto che consentire alla gravità di fornire un gocciolamento continuo.

Questo è simile a come i bambini prelevano il latte durante l’allattamento! Questo metodo consente a un bambino di assumere tutto il latte che desidera, costruendo la fiducia che il bambino può decidere da solo quando ha finito. Riducendo la probabilità di sovralimentazione e deglutizione, i bambini che vengono alimentati con ritmo accelerato possono avere meno gas e quindi meno singhiozzi!

Leggi anche Aperitivo e dieta: come abbinare le due cose

Singhiozzo nei bambini: aspetta

Sebbene frustranti, i singhiozzi sono generalmente innocui e di solito scompaiono da soli. A volte il metodo migliore per affrontare il singhiozzo infantile è distrarre il bambino e aspettarlo! La maggior parte dei bambini è molto meno infastidita dal singhiozzo di quanto lo siamo noi come genitori.

Se il tuo bambino sembra agitato, a disagio o angosciato dal singhiozzo, ti suggeriamo di fissare un appuntamento con il pediatra per escludere cause sottostanti o fattori che contribuiscono come reflusso o allergia alle proteine ​​del latte vaccino.

Mina Del Nunzio

Mina Del Nunzio, laureata in Lettere e Filosofia indirizzo Scienze della Comunicazione, esperta in Copywriter & Seo. Dopo la laurea prende il diploma professionale di acconciatore donna e inizia a lavorare nei saloni. Con il sito web hair the top ha abbinato i suoi studi con la sua passione

Potrebbe piacerti...