Benessere

Come usare la protezione solare durante la gravidanza

Come usare la protezione solare durante la gravidanza. Come ti dirà qualsiasi persona incinta, l’elenco delle cose che sono vietate durante la gravidanza è lungo. L’elenco include anche un sottoinsieme di molti prodotti e ingredienti comuni per la cura della pelle che devono essere evitati anche durante la gravidanza.

Quando si tratta di protezione solare da usare in gravidanza, le indicazioni dei prodotti sono un po’ più sfocate e meno chiari . Non commettere errori, puoi assolutamente – e sicuramente dovresti – usare la protezione solare durante la gravidanza e l’allattamento.

Quali sono i tipi di protezione solare?

Cominciamo con un rapido ripasso sui diversi tipi di filtri solari in circolazione. Esistono due categorie: chimiche e fisiche (queste ultime sono anche chiamate filtri solari minerali). I filtri solari chimici contengono ingredienti (quelli comuni includono avobenzone, ossibenzone e omosalato) che sono assorbiti dalla pelle. Lì, funzionano assorbendo i raggi UV e convertendoli in calore, che impedisce alla pelle di scottarsi, spiega Chimento. D’altra parte, i filtri solari fisici, che si basano su minerali come l’ossido di zinco e il biossido di titanio, non sono assorbiti dalla pelle.
Piuttosto, si siedono sulla superficie e lavorano riflettendo o reindirizzando i dannosi raggi UV , dice.

In generale, ognuno di loro ha i propri pro e contro. Ad esempio, i filtri solari chimici sono tradizionalmente più eleganti dal punto di vista estetico, mentre i filtri solari fisici tendono ad essere meno irritanti per chi ha la pelle sensibile. Se non sei incinta, la migliore crema solare per te è quella che ti piace e che utilizzerai effettivamente ogni giorno, 365 giorni all’anno. (Perché sì, devi indossare la protezione solare ogni singolo giorno.) Detto questo, per coloro che sono incinte, c’è un chiaro vincitore…

Quali tipi di creme solari dovrebbero evitare le persone in gravidanza?

I dermatologi con cui abbiamo parlato concordano sul fatto che i filtri solari fisici sono di gran lunga l’opzione migliore per le persone in gravidanza. “Ci sono studi in corso sulla soglia sicura per l’assorbimento degli ingredienti chimici della protezione solare attraverso la pelle, che mostrano che possono entrare nel flusso sanguigno”. Infatti, nel gennaio del 2020, è stato pubblicato uno studio che ha scoperto che sei ingredienti chimici per la protezione solare comunemente usati sono assorbiti nel corpo; questi risultati hanno spinto ulteriori ricerche sulla sicurezza di questi ingredienti, che è ancora in corso.

L’ossibenzone, l’octinoxate e l’omosalato sono alcuni ingredienti in particolare che hanno dimostrato di avere un impatto sugli ormoni negli studi sugli animali.

Leggi anche Mantenere il colore del capelli in settimana, suggerimenti

Ma non è affatto una scusa per saltare lo schermo, incinta o meno. Significa solo che le persone in gravidanza (così come chiunque possa essere preoccupato per l’assorbimento sistemico degli ingredienti in questione) dovrebbero attenersi alle formule fisiche. “I filtri solari fisici si trovano semplicemente sulla parte superiore della pelle, quindi non c’è alcun problema che le sostanze chimiche sono assorbite e colpiscano i genitori o il bambino”, afferma Chimento. Vale anche la pena notare che i due ingredienti più comunemente usati nei filtri solari fisici, l’ossido di zinco e il biossido di titanio, sono gli unici due ingredienti per la protezione solare considerati GRASE (generalmente riconosciuti come sicuri ed efficaci) dalla FDA.

Questo vale per coloro che allattano?

In una parola, sì. Le sostanze chimiche in questione possono entrare sia nel flusso sanguigno che nel latte materno. “I filtri solari fisici sono intrinsecamente più sicuri per coloro che allattano e per i loro bambini, sia durante la gravidanza che l’allattamento”.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...