COVID-19-e-depressione
Benessere

COVID-19 e depressione, c’è un legame tra le due?

COVID-19 e depressione, c’è un legame tra le due? Sebbene i tuoi primi sintomi di COVID-19 siano scomparsi, potresti comunque non sentirti completamente normale. Potresti avere a che fare con mal di testa costanti, stanchezza, nervosismo o una sensazione generale di terrore che rende difficile completare le attività quotidiane. Mentre gli esperti devono ancora studiare gli effetti a lungo termine di COVID-19 sul cervello , oltre la metà di un campione statunitense di sopravvissuti a COVID-19 ha riportato sintomi di depressione mesi dopo il recupero, quelli con sintomi di COVID-19 più gravi hanno maggiori probabilità di avere la depressione.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che molti sopravvissuti al COVID-19 hanno riportato casi di disturbo da stress post-traumatico (PTSD), ansia , insonnia e sintomi ossessivo-compulsivi (OC). Altri studi hanno mostrato che la prescrizione di antidepressivi , la violenza del partner intimo e i pensieri suicidi sono aumentati dall’inizio della pandemia .

Coloro che hanno avuto COVID-19 sembrano avere un rischio maggiore di un disturbo di salute mentale dopo il recupero dal virus.

COVID-19 e depressione, c'è un legame tra le due?

Quali sono le cause della depressione nei sopravvissuti al COVID-19?

Gli esperti ritengono che un’infezione da COVID-19 possa influire sulla salute mentale in due modi principali:

La risposta immunitaria del tuo corpo al virus stesso
Lo stress psicologico di un’infezione da COVID-19
Quando vieni infettato dal virus che causa il COVID-19, il tuo sistema immunitario produce citochine, chemochine e altre cose che promuovono l’ infiammazione . Gli esperti hanno trovato un tipo specifico di citochina, chiamata citochine secrete dalle cellule T-helper-2, nelle persone con COVID-19. Livelli più elevati di queste citochine sembravano essere collegati a un caso più grave del virus. Gli esperti hanno scoperto che se il tuo corpo non controlla correttamente queste citochine, possono accadere alcune cose brutte:

Infiammazione del nervo
Sangue -Brain barriere interruzione
Invasione di cellule immunitarie periferiche nel sistema nervoso centrale
Trasmissione nervosa alterata
Disfunzione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA)
Attivazione della microglia e induzione dell’indoleamina 2,3-diossigenasi (IDO)

Leggi anche Mantieni La Tua Mente Giovane E Acuta, Consigli Come Fare

Tutti questi rappresentano le radici dei disturbi psichiatrici, come la depressione . Ciò suggerisce che gli effetti reali del virus COVID-19 possono portare alla depressione, anche dopo che una persona si è ripresa dal virus.

In uno studio, gli esperti hanno collegato livelli più elevati di indice di immunoinfiammazione sistemica (SII), che si riferiscono alla risposta immunitaria e all’infiammazione , al disturbo depressivo maggiore. I fattori infiammatori come SII erano più alti tra i maschi e le persone che erano rimaste in ospedale durante la loro malattia da COVID-19.

Autore:

Paolo Tescione.
Inizia In Tarda Età La Passione Di Blogger E Subito Riesce A Fondare Alcuni Blog In Vari Settori Con Oltre 40milioni Di Visite. Specialista Blogger, Seo, Copywriter, Digital Marketing E Marketing Del Salone. Il suo profilo social Facebook

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...