I disturbi che passano se bevi
Benessere

I disturbi che passano se bevi un bicchiere d’acqua

I disturbi che passano se bevi acqua: mantenersi idratati è fondamentale per la salute e il benessere, ma molte persone non consumano abbastanza liquidi ogni giorno. Circa il 60% del corpo è costituito da acqua e circa il 71% della superficie del pianeta è coperta da acqua.

Forse è la natura onnipresente dell’acqua che significa che bere abbastanza ogni giorno non è in cima alla lista delle priorità di molte persone.

Fatti veloci sull’acqua potabile
Gli esseri umani adulti sono il 60% di acqua e il nostro sangue è il 90% di acqua.
Non esiste una quantità d’acqua universalmente concordata da consumare giornalmente.
L’acqua è essenziale per i reni e altre funzioni corporee.
Quando disidratata, la pelle può diventare più vulnerabile ai disturbi della pelle e alle rughe.
Bere acqua invece di bibite gassate può aiutare con la perdita di peso.

Quindici benefici dell’acqua potabile

Lubrifica le articolazioni

La cartilagine, che si trova nelle articolazioni e nei dischi della colonna vertebrale, contiene circa l’80% di acqua. La disidratazione a lungo termine può ridurre la capacità di assorbimento degli urti delle articolazioni, causando dolore articolare.

Forma saliva e muco

La saliva ci aiuta a digerire il cibo e mantiene la bocca, il naso e gli occhi umidi. Ciò previene l’attrito e il danneggiamento. L’acqua potabile mantiene anche la bocca pulita. Può anche ridurre la carie se consumato al posto di bevande zuccherate.

I disturbi che passano se bevi: fornisce ossigeno in tutto il corpo

Il sangue è composto per oltre il 90% da acqua e il sangue trasporta l’ossigeno in diverse parti del corpo.

Aumenta la salute e la bellezza della pelle

Con la disidratazione, la pelle diventa più soggetta a malattie della pelle e rughe premature.

Ammortizza il cervello, il midollo spinale e altri tessuti sensibili

La disidratazione può influenzare la struttura e la funzione del cervello. È anche coinvolto nella produzione di ormoni e neurotrasmettitori. La disidratazione prolungata può portare a problemi con il pensiero e il ragionamento.

Regola la temperatura corporea

L’acqua che viene immagazzinata negli strati intermedi della pelle arriva alla superficie della pelle sotto forma di sudore quando il corpo si riscalda. Mentre evapora, raffredda il corpo. Nello sport.

Alcuni scienziati hanno ha suggerito che quando c’è poca acqua nel corpo, l’accumulo di calore aumenta e l’individuo è meno in grado di tollerare lo stress da calore.

Avere molta acqua nel corpo può ridurre lo sforzo fisico se si verifica stress da calore durante l’esercizio. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche su questi effetti.

Il sistema digestivo dipende da questo

L’intestino ha bisogno di acqua per funzionare correttamente. La disidratazione può portare a problemi digestivi, costipazione e stomaco eccessivamente acido. Ciò aumenta il rischio di bruciore di stomaco e ulcere allo stomaco.

I disturbi che passano se bevi: risciacqua i rifiuti corporei

L’acqua è necessaria per i processi di sudorazione, minzione e defecazione.

Aiuta a mantenere la pressione sanguigna

La mancanza di acqua può far diventare più denso il sangue, aumentando la pressione sanguigna .

Le vie aeree ne hanno bisogno

Quando disidratate, le vie aeree sono limitate dal corpo nel tentativo di ridurre al minimo la perdita di acqua. Questo può peggiorare l’asma e le allergie.

Rende accessibili minerali e sostanze nutritive

Questi si dissolvono in acqua , il che consente loro di raggiungere diverse parti del corpo.

Previene i danni ai reni

I reni regolano i liquidi nel corpo. Non assumere abbastanza acqua può causare calcoli renali e altri problemi.

Aumenta le prestazioni durante l’esercizio

Alcuni scienziati hanno proposto che consumare più acqua potrebbe migliorare le prestazioni durante un’attività faticosa.

Sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo, ma una revisione ha rilevato che la disidratazione riduce le prestazioni nelle attività che durano più di 30 minuti.

Perdita di peso

L’acqua può anche aiutare con la perdita di peso, se viene consumata al posto di succhi e bibite zuccherate. Il “precarico” di acqua prima dei pasti può aiutare a prevenire l’eccesso di cibo creando un senso di sazietà.

Riduce la possibilità di una sbornia

Durante le feste, la soda non zuccherata con ghiaccio e limone alternata a bevande alcoliche può aiutare a prevenire il consumo eccessivo di alcol.

I disturbi che passano se bevi: danno ai reni

L’acqua aiuta a dissolvere minerali e sostanze nutritive, rendendoli più accessibili al corpo. Aiuta anche a rimuovere i prodotti di scarto.

Queste due funzioni rendono l’acqua vitale per i reni.

Ogni giorno, i reni filtrano120-150 litri di fluido.

Di questi, circa 1-2 litri vengono rimossi dal corpo sotto forma di urina e il resto viene recuperato dal flusso sanguigno.

L’acqua è essenziale per il funzionamento dei reni.

Se i reni non funzionano correttamente, i prodotti di scarto e i liquidi in eccesso possono accumularsi all’interno del corpo.

Una malattia renale cronica non trattata può portare a insufficienza renale. L’organo smette di funzionare, richiedendo la dialisi o un trapianto di rene.

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono le secondo più comune tipo di infezione nel corpo. Rappresentano circa 8,1 milioni di visite agli operatori sanitari negli Stati Uniti ogni anno.

Se le infezioni si diffondono al tratto urinario superiore, compresi i reni, possono verificarsi danni permanenti. Infezioni renali improvvise o acute possono essere pericolose per la vita, in particolare se si verifica setticemia.

Bere molta acqua è un modo semplice per ridurre il rischio di sviluppare un’infezione delle vie urinarie e per aiutare a curare un’infezione delle vie urinarie esistente.

I calcoli renali possono interferire con la funzione dei reni. Quando presente, può complicare le UTI. Queste complicate infezioni delle vie urinarie tendono a richiedere periodi più lunghi di antibiotici per trattarle, che in genere durano da 7 a 14 giorni.

Leggi anche La mancanza di bere acqua durante il giorno causa l’emicrania

La principale causa di calcoli renali è la mancanza di acqua. Le persone che li segnalano spesso non bevono la quantità giornaliera raccomandata di acqua. I calcoli renali possono anche aumentare il rischio di malattia renale cronica.

Nuove linee guida emesse per le persone che hanno precedentemente sviluppato calcoli renali affermano che l’aumento dell’assunzione di liquidi per consentire 2 litri di minzione al giorno potrebbe ridurre il rischio di recidiva di calcoli di almeno la metà senza effetti collaterali.

La disidratazione si verifica se utilizziamo e perdiamo più acqua di quella che il corpo ne assorbe. Può portare a uno squilibrio negli elettroliti del corpo. Gli elettroliti, come potassio , fosfato e sodio, aiutano a trasportare segnali elettrici tra le cellule. I reni mantengono stabili i livelli di elettroliti nel corpo quando funzionano correttamente.

Quando i reni non sono in grado di mantenere un equilibrio nei livelli di elettroliti, questi segnali elettrici si confondono. Questo può portare a convulsioni, che coinvolgono movimenti muscolari involontari e perdita di coscienza.

Nei casi più gravi, la disidratazione può portare a insufficienza renale, che può essere pericolosa per la vita. Le possibili complicanze dell’insufficienza renale cronica includono anemia , danni al sistema nervoso centrale , insufficienza cardiaca e un sistema immunitario compromesso.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...