Scopri come scegliere la maschera per capelli giusta per il tuo tipo di capelli

Scopri come scegliere la maschera per capelli giusta per il tuo tipo di capelli e come usarla per ottenere i massimi benefici.

Le maschere per capelli sono un’aggiunta eccellente alla tua routine di cura dei capelli perché sigillano la cuticola del capello, prevenendo che i danni entrino negli strati più interni dei follicoli.

Sigillare la cuticola aggiunge anche una finitura liscia, morbida e lucente ai tuoi capelli!

Uno dei maggiori fattori determinanti per la scelta di una maschera dovrebbe essere la prima comprensione del tipo di capello e delle sue esigenze specifiche.

 

Ma non preoccuparti, ti aiuteremo a capire quali sono …

Analizzeremo anche come usare le maschere per capelli, quindi continua a leggere!

Identificare il tipo di capello è semplice e si basa su una combinazione di: densità, diametro della ciocca, porosità, untuosità, elasticità e consistenza.

 

Analizziamolo…

 

Densità: si riferisce alla quantità di capelli che hai sul cuoio capelluto. Questo è uno dei fattori più importanti nel determinare quale tipo di maschera per capelli, quindi inizieremo da qui.

Puoi determinare la densità dei tuoi capelli afferrandone una manciata e tirandoli di lato per rivelare il cuoio capelluto:

 

Il tuo cuoio capelluto è molto visibile, allora hai i capelli sottili.

 

Se il tuo cuoio capelluto è solo parzialmente visibile, allora hai i capelli di media densità.

Se il tuo cuoio capelluto è appena visibile, allora hai i capelli folti.

 

 

Diametro: è la dimensione di una singola ciocca di capelli.

 

Questo può essere determinato prendendo un filo tra i polpastrelli di due dita:

Se riesci a malapena a sentirlo, i tuoi fili hanno un diametro sottile/fine.

 

Riesci a sentirlo in qualche modo, i tuoi fili hanno un diametro medio.

 

Se puoi sicuramente sentirlo, i tuoi fili hanno un diametro spesso.

Porosità – è la capacità del capello di assorbire e trattenere l’umidità (cioè i prodotti che usi su di esso).

 

Puoi determinare la porosità dei tuoi capelli mettendo una ciocca in una tazza d’acqua:

 

Se la ciocca affonda, i tuoi capelli hanno un’elevata porosità, il che significa che sono più inclini a danni e crespo.

Se il filo è in equilibrio tra il galleggiamento e l’affondamento, hai una porosità normale o media. I tuoi capelli sono generalmente meno soggetti a danni e possono mantenere meglio il loro stile.

 

Se il filo galleggia, hai una bassa porosità. Ciò significa che ci sono meno buchi o spazi vuoti nella cuticola, con il risultato che i capelli sono meno assorbenti e spesso rimarranno bagnati per ore dopo il lavaggio. Buone notizie, i tuoi capelli sono abbastanza sani!

Untuosità: questa è abbastanza ovvia, ma si riferisce alla quantità di produzione di olio sul cuoio capelluto.

Il giorno dopo aver lavato i capelli, prendi un fazzoletto e stendilo sul cuoio capelluto:

 

Se il tessuto è saturo di olio, hai i capelli grassi.

 

Il tessuto contiene solo olio proveniente da aree specifiche del cuoio capelluto, hai i capelli misti.

Se il tessuto è privo di olio, allora hai i capelli e il cuoio capelluto asciutti.

 

Elasticità – è un ottimo indicatore della salute dei capelli. Più una ciocca di capelli può allungarsi prima di tornare al suo stato originale (senza rompersi) si riferisce a quanto sono elastiche le ciocche.

Per determinarlo, strappa una ciocca di capelli bagnata e allungala il più possibile. (Pensalo come allungare un elastico.):

 

Se si allunga molto, i tuoi capelli hanno un’elevata elasticità.

 

Si allunga un po’ prima di spezzarsi, hai un’elasticità media.

Se si allunga appena prima di spezzarsi, hai una bassa elasticità.

 

Texture: potresti avere più familiarità con questo. Determinare la consistenza è facile come guardarsi allo specchio i capelli nel loro stato naturale. (Questo grafico può aiutare!)

Le trame includono dritte, ondulate, ricci e a spirale (con molte sottocategorie in ciascuna!).

 

Ora che hai identificato i diversi componenti del tuo tipo di capelli, passiamo alle maschere per capelli!

Ingredienti nella maschera per capelli

Olio di semi di Borragine – Ricco di aminoacidi, acido gamma-linolenico e ceramidi che rendono i capelli più morbidi, spessi e corposi, senza aggiungere peso o untuosità.

 

Cheratina – La cheratina ripara le doppie punte, combatte la rottura e migliora la lucentezza, lo spessore e la gestibilità. Aiuta a levigare e sigillare la cuticola dei capelli, ottenendo ciocche lisce e senza effetto crespo.

Olio di lino – Ricco di acidi grassi omega-3 e vitamina E, l’olio di lino ravviva e condiziona i capelli senza appesantire.

Vitamina E – Questo antiossidante guarisce e idrata il cuoio capelluto e le ciocche, aiutando a riparare i danni, le doppie punte e incoraggiando una nuova crescita.

 

Olio di semi di Meadowfoam – Uno degli oli più leggeri e non grassi disponibili, la schiuma di prato è eccellente per ammorbidire, aggiungere lucentezza e levigare l’effetto crespo.

Estratto di foglie di rosmarino – Questa erba rivitalizzante aiuta ad aumentare la circolazione al cuoio capelluto, si raffredda al contatto e combatte la forfora.

Qual è il momento migliore per applicare una maschera?

Il momento migliore per applicare una maschera è subito dopo aver lavato i capelli. Fai lo shampoo come faresti normalmente e invece di usare il balsamo, applica la maschera per capelli che preferisci e lasciala in posa per tutta la durata della doccia.

Leggi anche Trattamento al silicone: come aiuta i tuoi capelli?

Presta attenzione alle esigenze specifiche dei tuoi capelli. Se hai le punte danneggiate, ma le tue radici sono unte, applica la maschera solo sulle lunghezze e sulle punte (evita la regione del cuoio capelluto!). Al contrario, se i tuoi capelli sono aridi dalla radice alle punte, applica la maschera dappertutto.

 

Applicare la maschera con un movimento verso il basso per non esporre o irruvidire la cuticola. L’idea è di sigillarlo, mantenendo i capelli lisci e lisci.

 

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Articoli consigliati