Medjugorje: il messaggio della Madonna “parla di lavoro” e ci ammonisce tutti

Medjugorje: il messaggio della Madonna “parla di lavoro” e ci ammonisce tutti: “Non si vive solo di lavoro, ma anche di preghiera. I vostri lavori non andranno bene senza la preghiera. Offrite il vostro tempo a Dio! Abbandonatevi a Lui! Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo! E allora vedrete che anche il vostro lavoro andrà meglio ed avrete pure maggior tempo libero”.

Per i cristiani, il Lavoro e il Vangelo spiegato da Giovanni Paolo II

Per i cristiani, nel giorno  della Festa del Lavoro ci invita a esaminare il modo in cui consideriamo il nostro lavoro alla luce di ciò che le Scritture e l’insegnamento della Chiesa proclamano sulla dignità di tutto il lavoro umano, qualunque esso sia, proprio perché è svolto da persone umane che sono creato ad immagine e somiglianza di Dio.

Nel 2004 san Giovanni Paolo II si è rivolto ai leader del movimento di Azione Cattolica in Italia in occasione della festa di San Giuseppe Operaio e ha parlato di quello che ha definito il “vangelo del lavoro”. La parola “vangelo” significa una buona notizia. Uno dei passaggi preferiti dal defunto Papa della Costituzione pastorale del Concilio Vaticano II sul ruolo della Chiesa nel mondo moderno ha informato tanto dei suoi scritti ed è degno di considerazione quando esaminiamo la dignità del lavoro e del lavoratore:

« La verità è che solo nel mistero del Verbo incarnato prende luce il mistero dell’uomo. Poiché Adamo, il primo uomo, era una figura di Colui che doveva venire, cioè Cristo Signore. Cristo, l’ultimo Adamo, mediante la rivelazione del mistero del Padre e del suo amore, rivela pienamente l’uomo all’uomo stesso e rende chiara la sua suprema vocazione. Non sorprende, quindi, che in Lui tutte le suddette verità trovino la loro radice e raggiungano la loro corona».

« Colui che è «l’immagine del Dio invisibile» (Col 1,15) è Egli stesso l’uomo perfetto. Ai figli di Adamo restituisce la somiglianza divina che era stata sfigurata dal primo peccato in poi. Poiché la natura umana come Egli l’ha assunta non è stata annullata, per questo stesso è stata elevata a dignità divina anche nei nostri confronti.

Leggi anche Svelato il Quarto segreto di Medjugorje, rivelazione privata

Poiché con la sua incarnazione il Figlio di Dio si è unito in qualche modo ad ogni uomo. Ha lavorato con mani umane, ha pensato con mente umana, ha agito per scelta umana e ha amato con cuore umano. Nato dalla Vergine Maria, si è veramente fatto uno di noi, come noi in tutto tranne che nel peccato».