Fede

Padre Pio: la sua devozione segreta

La devozione segreta di Padre Pio che raccomanda a tutti. 

Padre Pio è una figura controversa e dibattuta a lungo nell’ambito della Chiesa cattolica. Anche dopo la sua canonizzazione il 16 giugno 2002 da parte di Papa Giovanni Paolo II, il suo nome ha continuato a dividere l’opinione pubblica tra coloro che ne riconoscono la santità e grandezza, e coloro che dubitano di alcuni dei suoi poteri e manifestazioni miracolose a lui attribuite.

In quasi tutte le città o case cattoliche possiamo trovare almeno una statua di Padre Pio, o una medaglia, un ciondolo, comunque qualcosa che ricordi questo frate cappuccino così gentile, così buono e capace di portare speranza e guarigione all’anima e al corpo più sofferenti.

La devozione segreta di Padre Pio

Se facciamo quello che abbiamo sempre fatto, quello che hanno fatto i nostri padri prima di noi, non possiamo sbagliare. Satana vuole distruggere questa preghiera, ma in questo non ci riuscirà mai. Il Rosario è la preghiera di chi trionfa su tutto e su tutti. È stata la Madonna a insegnarci questa preghiera, così come è stato Gesù a insegnarci il Padre Nostro. S. Padre Pio

Il Rosario era la sua preghiera preferita. Lo pregava molte volte al giorno, decennio dopo decennio. Aveva sempre un rosario avvolto intorno alla mano o al braccio, come fosse un gioiello o uno scudo. Aveva altri rosari sotto il cuscino e sul comodino. Chiamò il rosario la sua “arma”. Anni prima aveva deciso di dire ‘ogni giorno non meno di cinque rosari completi.

Padre Pio

L’amore di Padre Pio per il Rosario era ben noto. Teneva sempre in mano un rosario, che si vede nelle sue immagini; ed è stato riferito che lo pregasse continuamente. Ho trovato un’ampia raccolta di dichiarazioni che ha fatto riguardo al Rosario nel seguente estratto; la fonte è annotata alla fine:

Riguardo al Rosario, la Madonna stessa ha detto a Padre Pio: “Con quest’arma vincerai”. Convinto della potenza del Rosario, Padre Pio teneva sempre il Rosario nelle sue mani. Avvicinandosi alla morte, raccomandò il Rosario ai suoi figli spirituali dicendo: “Amate la Madonna e fatela amare. Recita sempre il rosario”.

Padre Pio di notte portava sempre il Rosario al braccio. Pochi giorni prima della sua morte, mentre si stava coricando, disse ai frati che erano nella sua stanza: “Dammi la mia arma!” E i frati, sorpresi e curiosi, gli chiesero: “Dov’è l’arma? Non possiamo vedere niente!” Padre Pio rispose: “È mia abitudine, che tu hai appena riattaccato!” Dopo aver frugato nelle tasche del suo abito religioso, i frati gli dissero: “Padre, nel tuo abito non c’è arma! . . . lì possiamo trovare solo i tuoi grani del rosario!” Padre Pio disse subito: “E questa non è un’arma? . . . la vera arma?!”

La devozione segreta che raccomanda a tutti

Padre Pio insegnò: “Recita il Rosario e recitalo sempre e quanto puoi”.

A Padre Onorato Marcucci, afferrando il Rosario che aveva messo pochi secondi sul comodino: «Con questo si vince le battaglie».

Una persona ha detto: “Lo vedevamo sempre con il rosario in mano – in convento, negli atri, sulle scale, in sacrestia, in Chiesa, anche nel breve intervallo quando si andava e si tornava dal confessionale. ” Un’altra persona ha aggiunto: “Quando alla fine non ci ha più parlato, gli abbiamo detto i nostri pensieri. Abbiamo chiesto aiuto. E non ha fatto altro che mostrarci il rosario, sempre, sempre”.

Padre Pio ci indica cinque punti dove Dio si preoccupa per noi

Padre Pio ci indica cinque punti dove Dio si preoccupa per noi. Scrive al suo confratello Basilio per mettere in pratica queste cose di ordinaria importanza di noi cristiani. La pubblicazione fatta nel suo epistolario e nel sito ufficiale di Padre Pio è importante che diventi nostra e la mettiamo in pratica. I consigli di San Pio sono:

“Ecco quello che nel Signore giudico dover rispondere in riguardo a ciò che mi domandate.

Padre Pio ci indica cinque punti

E’ diabolica la preoccupazione da cui è compreso il vostro spirito su ciò che riguarda l’ufficio assegnatovi dall’ubbidienza, non che per le innumerevoli conseguenze che per ragione di tale ufficio sono avvenute.

Continuate ad ubbidire e così vi sarete assicurato il miglior premio che possa ripromettersi un’anima amante di Gesù. Il sacerdote dovrebbe essere, ed oggi più che mai, accessibile a tutti; ma, fratel mio, per far questo bisognerebbe possedere un bel patrimonio di virtù. Sappiamo bene poi che il mondo è sempre maligno e noi non dobbiamo dare nessuna occasione di sinistri giudizi.

Vi prego caldamente di non perdere il tempo nel pensiero del passato. Se questo fu bene impiegato, diamone gloria a Dio; se male, detestiamolo e confidiamo nella bontà del Padre celeste. Anzi vi esorto a mettere il vostro cuore nella tranquillità al consolante pensiero che la vostra vita, per quella parte non bene spesa, è ormai dal nostro dolcissimo Iddio già perdonata.

Fuggite con ogni potere le perturbazioni ed inquietudini del cuore, altrimenti ogni vostro esercizio riuscirà poco o nulla fruttuoso. Teniamo per certo che se il nostro spirito è turbato, più frequenti e più diretti sono gli assalti del demonio. Il quale suole approfittare di questa nostra naturale debolezza per riuscire nei suoi intenti.

Stiamo bene all’erta su questo punto di non piccola importanza per noi: appena ci accorgiamo di cadere nello scoraggiamento, ravviviamo la nostra fede ed abbandoniamoci nelle braccia del divin Padre, pronto sempre ad accoglierci sempre che a lui sinceramente ricorriamo”.

Padre Pio chiedeva molte grazie a Gesù, con questa preghiera

Padre Pio chiedeva molte grazie a Gesù, con questa preghiera: recitala anche tu ora! Prega la preghiera preferita dal Santo Frate di Pietrelcina.

Preghiera: O Cuore santissimo di Gesù, fonte di ogni benedizione, ti adoro, ti amo, e con vivo dolore per i miei peccati, ti offro questo mio povero cuore. Rendimi umile, paziente, puro e tutto obbediente alla tua volontà. Concedi, buon Gesù, che io viva in te e per te. Proteggimi in mezzo al pericolo; confortami nelle mie afflizioni. Dammi salute del corpo, assistenza nei miei bisogni temporali, la tua benedizione su tutto ciò che faccio e la grazia di una santa morte. Amen.

La devozione al Sacro Cuore

La preghiera del Sacro Cuore di Gesù è una delle preghiere più popolari al Sacro Cuore di Gesù. Puoi trovarlo su biglietti di preghiera, siti Web e scritto nel cuore di uomini, donne e bambini ovunque. Mi ci sono voluti alcuni mesi per recitare questa preghiera ogni mattina mentre accompagnavo i miei figli a scuola per impararla a memoria.

Dopo otto anni di istruzione a domicilio, ho deciso di fare un grande salto e di inserirli nella scuola cattolica, ed è il Sacro Cuore a cui mi sono rivolto per avere forza e guida. A quel tempo la chiamavo la mia “preghiera della scuola cattolica” poiché la pregavamo tutti insieme in macchina mentre andavamo a scuola. Sapevo di aver bisogno di una preghiera che non solo proteggesse i miei figli, ma guidasse tutti noi, e questa preghiera era quella perfetta. Nel giro di pochi mesi l’abbiamo memorizzato tutti. Il cuore di Gesù è abbastanza grande per tutti noi e per tutte le nostre intenzioni!

I miei genitori chiamano la preghiera del Sacro Cuore di Gesù “Preghiera del Gemma” poiché il mio prozio recitava questa preghiera ogni giorno e credeva che fosse ciò che gli dava forza e conforto spirituale. Si scopre che questa preghiera era l’ultimo messaggio di posta del mio prozio che ci avesse mai indirizzato. Dopo il suo funerale, la nostra famiglia lo prese come un segno che valeva la pena di pregare questa preghiera! La vita san Pio era un esempio che valeva la pena seguire le sue orme.

La preghiera del Santo Cuore di Gesù è anche preghiera di speranza. C’è la storia di una persona che si è suicidata: l’immagine di Gesù sull’altro lato del santino ha catturato la loro attenzione e si sono sentiti chiamati a pregare la preghiera e non si sono tolti la vita. Quante volte abbiamo bisogno di sapere che siamo amati e curati!

Padre Pio non ha inventato questa preghiera, ovviamente. In realtà è una preghiera che già conosciamo, e di cui abbiamo già parlato in passato: è l’ efficace Novena al Sacro Cuore di Gesù scritta da Santa Margherita Maria Alacoque . Margaret Mary Alacoque era una suora e mistica francese vissuta nel XVII secolo; ricevette molte rivelazioni da Gesù e fu una delle principali promotrici della devozione al Sacro Cuore di Gesù . Infatti, la preghiera che usava Padre Pio per aiutare coloro che invocavano il suo aiuto è rivolta principalmente al Sacro Cuore di Gesù, un cuore così buono e misericordioso che non può lasciare inascoltate le suppliche di chi vi si affida.

Padre Pio

Padre Pio chiedeva molte grazie: la sua preghiera preferita

O mio Gesù che avete detto:
In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto
ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Pater, Ave, Gloria.
Sacro cuore di Gesù confido e spero in Voi

O mio Gesù che avete detto:
In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà
ecco che al Padre Vostro, nel Vostro nome, io chiedo la grazia…
Pater, Ave, Gloria.
Sacro cuore di Gesù confido e spero in Voi

O mio Gesù che avete detto:
In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai
ecco che appoggiato all’infallibilità delle Vostre sante parole, io chiedo la grazia…
Pater, Ave, Gloria.
Sacro cuore di Gesù confido e spero in Voi

O Sacro Cuore di Gesù
cui è impossibile non avere compassione degli infelici
abbiate pietà di noi miseri peccatori
ed accordateci le grazie che Vi domandiamo
per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria
Vostra e nostra tenera Madre.
San Giuseppe
Padre Putativo del Sacro Cuore di Gesù
pregate per noi.
Salve Regina

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento