programma
mamme

Creare un programma quotidiano per un autistico

Creare un programma quotidiano per un bambino autistico. Probabilmente hai sentito il detto: “Quando hai incontrato una persona con autismo, hai incontrato una persona con autismo”. Questo perché gli individui con autismo sono unici nei loro bisogni e abilità. Tuttavia, un tratto comune è il loro bisogno di programmi di routine e visivi per aiutare a rendere più facile la loro vita quotidiana.

Nei primi giorni della diagnosi di mio figlio, le giornate sembravano lunghe, impegnative e mentalmente estenuanti. È stato solo quando abbiamo iniziato a creare programmi e routine quotidiane che la vita è diventata più gestibile per lui e la nostra famiglia. I vantaggi della creazione di un programma giornaliero includono:

Ridurre l’ansia e i comportamenti sapendo cosa aspettarsi
Prepararsi per le transizioni e facilitare i cambiamenti
Fornire struttura e prevedibilità per la giornata
La buona notizia è che i social sono pieni di modelli di pianificazione visiva stampabili. Queste risorse gratuite rendono ancora più facile creare e modificare le routine man mano che il bambino cresce.

Creare un programma quotidiano: Usa un programma visivo giornaliero

Usa immagini reali che riflettano l’attività
Visualizza le immagini dall’alto verso il basso (rispetto a sinistra a destra)
Mostra un inizio, una parte centrale e una fine chiari
Usa materiali mobili
Includere una tasca “Fatto” per le attività completate

Fai le richieste per le attività quotidiane

Creare un programma quotidiano per un autistico. Una delle cose più difficili da ricordare per me è stata quella di suggerire a mio figlio prima di passare a una nuova attività. Questa era una tattica che abbiamo imparato presto nella sua terapia di analisi comportamentale applicata. Come mamma lavoratrice impegnata, sono sempre di corsa durante il giorno. Tuttavia, i giorni si sarebbero fermati bruscamente quando ero pronta a uscire di casa. Per andare a fare la spesa e mio figlio non voleva andarci.

I suoi crolli si sono intensificati rapidamente. Il mio grido su di lui di salire in macchina non è servito a nulla, e quindi saremmo stati a un punto morto su chi avrebbe vinto la battaglia. Siamo onesti: vincerebbe ogni volta. Fino a quando non ho appreso che i primi suggerimenti e promemoria quando passiamo da un’attività preferita. L’ora dell’iPad, a un’attività non preferita, fare la spesa, queste commissioni quotidiane sono diventate più facili.

Gli orari visivi possono aiutare enormemente con le commissioni quotidiane. Dopo che sono diventato più coerente con i suggerimenti prima dei cambiamenti di attività, mio ​​figlio ha imparato a prepararsi per il cambiamento e non vedeva l’ora di esplorare la stasi del negozio di alimentari.

Leggi anche Rischio di autismo in gravidanza: le cause

Usa il timer

Potresti essere in grado di relazionarti dicendo a tuo figlio “Hai altri cinque minuti”. Ma ti ritrovi a cercare di convincerlo a passare a una nuova attività 20 minuti dopo. I bambini con autismo generalmente non hanno il senso del tempo, ma vedere l’ora su un orologio digitale. Può portare a una conformità più coerente nelle transizioni temporizzate.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...