stile montessori
mamme

Creare uno spazio stile Montessori per il tuo bambino

Creare uno spazio stile Montessori. Non sottovalutare mai quanto possiamo usare le nostre case per creare uno spazio invitante, accogliente, attraente e coinvolgente per il nostro bambino.

Gli educatori Montessori usano la classe come un “secondo insegnante”. Facciamo fare alla classe la maggior parte del lavoro. Ci prendiamo il tempo per preparare le attività in modo che i bambini possano vedere cosa è disponibile; l’intero spazio è preparato con tanto amore e cura, ei bambini rispondono trattandolo con rispetto; e c’è bellezza nello spazio, con piante viventi e opere d’arte poste all’altezza del bambino. La dottoressa Montessori ha chiamato la sua prima classe Casa de Bambini – “casa dei bambini”. La classe può far sentire il bambino come se appartenesse e fosse importante.

Non dobbiamo trasformare completamente le nostre case in modo che sembrino aule Montessori, ma possiamo creare spazi intenzionali in ogni area della casa per far sentire speciale il nostro bambino, per accoglierlo e per dare loro un senso di sicurezza come ogni spazio diventa per loro un punto di riferimento.

Ciò può essere ottenuto anche nelle case più piccole. Gli spazi piccoli o difficili sono opportunità per la creatività. Fortunatamente, i bambini non hanno bisogno di così tanto. C’è un’idea generale che abbiamo bisogno di molti mobili, vestiti, giocattoli e provviste per un neonato. Possiamo acquistare fantasiosi cuscini per l’alimentazione, culle con cassettiere abbinate, un fasciatoio, un bagnetto e altro ancora. Allora abbiamo bisogno di un passeggino che crolla, uno che possiamo spingere mentre facciamo jogging, e forse uno anche per viaggiare.

Una delle cose che preferiamo dell’approccio Montessori è che si allinea con l’idea del meno è meglio . Acquista solo ciò di cui abbiamo bisogno, mantieni le cose semplici e belle e forse investi i soldi extra in una versione di qualità superiore, o più naturale. Queste cose speciali possono essere utilizzate da eventuali futuri figli della famiglia o donate o trasmesse a un’altra famiglia. E sono molto più sostenibili per l’ambiente.

Creare uno spazio stile Montessori: dai un’occhiata ai nostri 8 consigli per allestire la tua casa

A misura di bambino. Cerca piccoli mobili che il bambino imparerà a usare da solo, come un letto basso in cui entrare e uscire (vedere le pagine 59 e 64). Quando il nostro bambino impara a sedersi, possiamo avere un tavolo basso e una sedia dove possono mangiare, giocare con le loro attività e tirarsi su. Vogliamo che le gambe del bambino raggiungano il suolo con i piedi appoggiati sul pavimento, in modo da poter tagliare le gambe del tavolo e delle sedie se sono troppo alte.

Interior design of a kindergarten classroom


Bellezza nello spazio. Mostra arte, foto della famiglia e piante a bassa altezza per far divertire il bambino. (Assicurati che le piante siano sicure per i bambini curiosi che vogliono metterle in bocca o spostarle dove il bambino può vederle ma non raggiungerle.)


Indipendenza. Per aiutare il nostro bambino a passare dalla dipendenza alla crescente indipendenza nel primo anno, possiamo organizzare semplici attività su uno scaffale basso o in un cesto basso in modo che il bambino possa imparare a scegliere da solo. I bambini più grandi saranno in grado di rotolare, dimenarsi o gattonare per andare a prendere le cose che vogliono usare e noi possiamo cercare modi per rendere loro più facile aiutare se stessi.


Attività interessanti. Possiamo creare attività invitanti e adatte all’età per ogni fase dello sviluppo del nostro bambino, ben disposte sugli scaffali, piuttosto che nelle scatole dei giocattoli.


Meno è meglio. La visualizzazione di poche attività aiuta a sviluppare la concentrazione del bambino. Mostra solo quelli che il bambino sta cercando di padroneggiare, in modo che non si sentano sopraffatti.


Un posto per ogni cosa e ogni cosa al suo posto. Quando abbiamo un posto per ogni cosa e ogni cosa è al suo posto, il bambino impara a dove appartengono le cose (e alla fine, da bambini, dove metterle via).

Leggi anche Aria condizionata e bambini: Quali sono i rischi e come evitarli al meglio


Guarda lo spazio attraverso i loro occhi. Scendi all’altezza del bambino in ogni spazio per vedere che aspetto ha dalla loro prospettiva. Rimuovi i cavi disordinati e il disordine.


Memorizza e ruota. Crea uno spazio di archiviazione che idealmente è nascosto o piacevole alla vista: pensa ad armadi dal pavimento al soffitto che si fondono con la parete o contenitori che possono essere impilati in un’area di stoccaggio o dietro un divano. Tieni fuori alcune attività, conserva il resto e ruotale quando il bambino cerca nuove sfide.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...