bambino piange
mamme

Il bambino e la rabbia del risveglio: ecco cosa fare

Il bambino e la rabbia del risveglio, ecco cosa fare. Il mio bambino di due anni e mezzo è il più dolce in assoluto. È amichevole, affascinante e ha la voce maschile più adorabile e accattivante solo che nel pomeriggio al risveglio non riesco a contenere la sua rabbia. La rabbia pomeridiane sono iniziate da qualche parte intorno al periodo in cui aveva un anno e mezzo ed erano caratterizzate da crolli quotidiani di proporzioni epiche. C’era molto pianto e stridore di denti, urla e urla, e così tanto appiccicoso che pensavo di morire.

Ho imparato alcuni suggerimenti e trucchi che rendono i nostri tempi dopo il pisolino molto più sopportabili.

Inizia a svegliarlo lentamente

Hai presente quella frase “non svegliare mai un bambino che dorme”? Beh, ho scoperto che la vita è in realtà molto più piacevole quando sveglio mio figlio. Quando i suoi sonnellini durano troppo a lungo, tende a diventare scontroso e disorientato, specialmente durante i mesi invernali quando va a dormire quando c’è luce e si sveglia quando è buio.

Ora faccio in modo che il processo di veglia sia più graduale se dorme da un po’. Andrò ad aprire la porta della sua stanza e abbasso un po’ la macchina del suono. Di solito i rumori del resto della casa lo svegliano lentamente e le cose vanno molto più lisce.

Il bambino e la rabbia del risveglio: incentivo

Uno dei modi migliori per garantire che i nostri tempi dopo il pisolino siano più felici è creare un incentivo per mio figlio. Qualcosa che abbiamo fatto come una pratica regolare è l’ ora del tè quotidiana dopo il pisolino . Se si riposa durante il pisolino, dopo prendiamo il tè e un piccolo spuntino.

Glielo ricorderò quando scenderà per il pisolino ed è spesso la prima cosa che dice quando si sveglia. “Mamma! Sono sveglio, prendiamo il tè!” Potrebbe anche essere giocare con la pasta da gioco, dipingere o costruire con i Lego… davvero, qualsiasi cosa divertente da aspettare con ansia farà il trucco.

Avere sempre uno spuntino pronto

A proposito di tea time… Prepara SEMPRE uno spuntino. Penso davvero che una buona parte del tempo in cui mio figlio fa un pisolino è il risultato di un basso livello di zucchero nel sangue. Gli offro subito qualcosa con un mix di proteine ​​e carboidrati come spuntino, se possibile. Un burro di mele e mandorle è uno dei nostri preferiti.

Il bambino e la rabbia del risveglio: non fare domande

Da adulti, quando vediamo qualcuno arrabbiato, il nostro primo istinto è capire cosa c’è che non va e di solito lo facciamo ponendo domande. “Cosa c’è che non va tesoro? Hai fatto un brutto sogno? Ti fa male la pancia? Hai fame?” Ho imparato che farlo riesce solo a far arrabbiare ancora di più il mio piccolo. Nel suo torpore assonnato, non è disposto/non è in grado di rispondere e questo lo rende solo più scontroso, quindi non faccio domande.

Distrazione

A volte la cosa migliore che posso fare per far uscire mio figlio dal suo funk è ignorare la sua scontrosità e distrarlo. Questo significa accendere uno spettacolo o chiedergli di aiutarmi ad aprire il pacchetto FedEx che è apparso mentre dormiva.

Gli chiedo di aiutarmi a scaricare l’asciugatrice. Mi sono reso conto che quando si concentra troppo sul sentirsi turbato, alimenta solo il dramma della situazione, quindi la distrazione è la chiave.

Il bambino e la rabbia del risveglio: esci fuori

Questo va di pari passo con il n. 5 e l’idea di distrazione, ma a volte, quando sento che il crollo è su di noi, raccolgo semplicemente il mio piccolo e ci accompagno entrambi in giardino o per una passeggiata fino alla cassetta della posta per controllare la posta. C’è qualcosa nell’essere nella natura che è universalmente calmante, specialmente per i bambini!

Leggi anche Frutta e verdura in gravidanza: Mangiarla aumenta l’intelligenza del vostro neonato

Se tutto il resto fallisce, coccola!

Sfortunatamente, ci sono momenti in cui, nonostante i miei migliori sforzi, semplicemente non riesco a far uscire il mio piccolo dal suo funk post-naptime e quando questo accade devi solo abbracciarlo. Dare a mio figlio un po ‘di tempo per arrabbiarsi mentre lo tiene vicino è spesso proprio ciò di cui ha bisogno. A seconda del bambino, potrebbe anche essere vero il contrario e forse un po’ di spazio sarebbe più utile.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...