mamme

Scottature solari durante la gravidanza, cose da sapere

Scottature solari durante la gravidanza, cose da sapere. Non c’è niente come il calore e la luminosità quando il sole bacia la tua pelle! Anche se stai passando una brutta giornata, una dose di vitamina D può fare miracoli, calmando una mente ansiosa e alimentando un corpo stanco. Non c’è da meravigliarsi se una giornata trascorsa a bordo piscina o in spiaggia con una persona cara fa bene alla mente, al corpo e all’anima. Questo è particolarmente vero per le mamme in attesa. Ma cosa fare se si finisce con una scottatura solare durante la gravidanza?

Naturalmente, come per molte cose nella vita, è possibile ottenere troppo da una cosa buona. Abbiamo tutti avuto una brutta scottatura solare prima, ed è meglio per la nostra salute e benessere evitare troppi raggi UV dannosi del sole. Ciò è particolarmente vero per le donne in gravidanza, che hanno considerazioni speciali quando si tratta di scottature.

Di seguito, abbiamo raccolto utili domande e risposte per dirti tutto ciò che devi sapere sulle scottature solari durante la gravidanza.

SEI PIÙ SUSCETTIBILE ALLE SCOTTATURE SOLARI DURANTE LA GRAVIDANZA?

Le donne incinte hanno livelli ormonali aumentati che rendono la loro pelle più sensibile, inclusa una maggiore sensibilità al sole. Con i raggi UV che penetrano più facilmente nella pelle, le donne in gravidanza hanno maggiori probabilità di scottarsi. In effetti, bruceranno più rapidamente di quanto farebbero quando non sono incinte e corrono un rischio leggermente elevato di sviluppare il cancro della pelle. Tuttavia, ci sono anche altre conseguenze dell’eccessiva esposizione al sole per le future mamme.

Gli stessi ormoni che aiutano il tuo corpo a crescere e a nutrire un bambino in via di sviluppo mandano anche le cellule che producono pigmenti della tua pelle in overdrive. Ciò significa che, invece di abbronzarsi, l’esposizione al sole potrebbe avere l’effetto di danni solari per tutta la vita. Ancora più preoccupante per molte donne è che il sole può causare melasma nelle donne in gravidanza; cioè, macchie grigie o marroni sul viso o sul collo che potrebbero non andare mai via.

UNA SCOTTATURA SOLARE DURANTE LA GRAVIDANZA PUÒ INFLUENZARE UN NASCITURO?

Sì, ma solo in rare circostanze. Mentre le future mamme devono certamente preoccuparsi della propria salute e sicurezza, molte sono più preoccupate se una scottatura solare può avere un impatto negativo su un bambino in crescita. Sfortunatamente, può avere alcuni effetti. Innanzitutto, prendere troppo sole può portare alla disidratazione. Questo è estremamente pericoloso per le donne incinte perché la disidratazione può portare a contrazioni pretermine. Dovresti essere sicuro di bere molta acqua durante i mesi estivi e rimanere idratato indipendentemente dai problemi del sole!

In secondo luogo, è noto che i raggi UV scompongono l’acido folico nel corpo, che è incredibilmente importante per la salute e lo sviluppo di un bambino ancora in utero. In particolare, l’acido folico aiuta a prevenire i difetti alla nascita. Per questo motivo è particolarmente pericoloso per una donna incinta esporsi troppo al sole nelle prime 12 settimane di gravidanza.

COME SI CURA UNA SCOTTATURA SOLARE DURANTE LA GRAVIDANZA?

Anche con le precauzioni di sicurezza in atto, non possiamo sempre proteggerci completamente dalle scottature. Fortunatamente, ci sono molti prodotti sul mercato per alleviare il dolore e curare la pelle bruciata dal sole. Sfortunatamente, non sono tutti sicuri da usare per le donne incinte. Ad esempio, dovrebbero essere evitati i prodotti che contengono lidocaina.

Invece, dovresti optare per il gel o l’olio di aloe vera per curare le scottature. Consiglio di tenerlo in frigorifero fino a quando non ne avrai bisogno, così godrai di un sollievo ancora più rinfrescante al momento dell’applicazione.

Un bagno o una doccia freschi possono anche aiutare a lenire in modo sicuro le scottature. Alcune persone giurano di aggiungere un po’ di aceto di mele all’acqua del bagno per curare la loro pelle dolorante e infiammata. Se senti che il tuo livello di ansia aumenta per il timore che l’ustione abbia colpito il tuo bambino, pratica la respirazione profonda e cerca di rimanere calmo. La stragrande maggioranza delle scottature solari è solo profonda sulla pelle e non è probabile che abbia un impatto negativo sulla salute del tuo bambino.

Leggi anche Lo zenzero può aiutarti sul peso e sentirti bene

I sintomi da tenere d’occhio sono sete considerevole, secchezza delle fauci, vertigini e sudorazione o urinare meno del solito. In rari casi, le scottature solari possono portare alla febbre e questo è anche un segno che è necessaria l’assistenza medica. Assicurati di consultare il medico se ti scotti e poi sviluppi una febbre di 100 gradi o più.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...