Come motivare il tuo team
Società

Come motivare il tuo team quando rientri da un periodo di feste

Come motivare il tuo team quando rientri da un periodo di feste. Le vacanze sono finite e non sei completamente carico e pronto per tornare al lavoro, ma il lavoro di un buon leader è quello di ispirare il suo team. 

Quando torni al lavoro, in ufficio o in smart, può essere difficile tornare alle solite scadenze e obblighi dopo una o due settimane di ferie. Se sei un leader, sai quanto può essere difficile tornare a casa e tornare al lavoro, quindi è giusto incontrare il tuo gruppo di lavoro.

Il tuo compito in questo caso è motivare il team affinché possa ritrovare la giusta determinazione e autostima per tornare al lavoro. Con pochi accorgimenti è facile fatturare i tuoi colleghi o dipendenti.

 

Non partire in quarta. Inizia piano per poi risalire

Ricorda Una delle chiavi è che sia tu che il tuo team state tornando, quindi lanciarsi subito al lavoro può essere controproducente per te e per tutti gli altri.

La maggior parte dei capi commette questo errore, specialmente la maggior parte dei maniaci del lavoro. Questo è l’approccio sbagliato in quanto aumenta solo lo stress. Se qualcosa va storto, anche l’autostima della tua squadra può risentirne.

Rivedere di nuovo quelle e-mail, tornare a lavorare su vecchi progetti e, soprattutto, vedere quanto lavoro resta da fare, può minare la motivazione del team e del leader. In queste situazioni, la frustrazione è palpabile e danneggerà solo la tua autostima e i tuoi obiettivi.

Quello che puoi fare è scomporre i tuoi compiti, non avere fretta, concediti un po’ di tempo in più per riposarti… scomponi ciò che deve ancora essere fatto in piccoli pezzi. Se c’è una leggera negligenza, ricorda di non essere troppo severo. Lo stress non fa bene a nessuno, ma i piccoli obiettivi sono il modo migliore per motivare la tua squadra.

I clienti sono irritabili, anche quando le scadenze si avvicinano, e il lavoro rilassante non fa che aumentare la produttività. Tutto il team e aiuterà a concludere la giornata nel miglior modo possibile.

 

Come motivare il tuo team: riassumi quello che hai fatto

Il modo migliore per motivare il tuo team Un modo per farlo è parlare di quanto realizzato, ovviamente non dimenticando ciò che potrebbe essere migliorato, ma evidenziando i lati positivi.

Se sai cosa hai fatto in passato, è molto più facile ricominciare perché è giusto riconoscere le debolezze e gli errori, ma parlare di successi motiverà tutti e aumenterà l’armonia nel gruppo di lavoro.

Troppo spesso ci concentriamo troppo sui bug e diamo solo feedback negativi, ma la priorità deve essere sempre l’accesso e il progetto che fa del suo meglio.

Evidenziando gli obiettivi raggiunti, migliorerà anche il rapporto con il tuo team, perché in questo modo sarà consapevole del fatto che noti i suoi miglioramenti e punti di forza, sentirà che il proprio lavoro è apprezzato e autostima è ben potenziato.

 

Fidati del tuo team, ma ricorda…

La fiducia viene aggiornata ogni giorno. I rapporti di lavoro sono basati sull’affidabilità, ma non bisogna mai dare nulla per scontato, soprattutto al rientro dalle ferie. In queste situazioni, siamo tutti un po’ frustrati ed esausti.

Certo, il tuo team sta sempre facendo un buon lavoro e ogni membro ha le competenze giuste per eseguire il progetto in modo eccellente, ma non credere di non dovergli spiegare nulla .

Non tutti la pensano come te, e per di più le cose non vanno sempre lisce dopo le vacanze perché si torna a un vecchio lavoro. A volte qualcuno dimentica un telefono o non ricorda come impostare un progetto.

Probabilmente sai già come dovrebbero essere fatte certe cose, ma non dare nulla per scontato. Spiegare di nuovo non fa mai male a nessuno e sii pronto a rispondere a qualsiasi domanda.

 

Come motivare il tuo team: ascolta il tuo team

Migliorare il tuo rapporto con il tuo team è essenziale passi per poter tornare a lavorare serenamente. Ovviamente non sei loro amico, ma va bene cercare di ascoltarli.

Chiedi a un semplice come stai? Dopo le vacanze, fai sapere ai tuoi dipendenti che sai molto bene com’è essere di nuovo alla tua scrivania dopo le vacanze. Disposto ad ascoltare tutto ciò che hanno da dire, anche su questioni personali. Non aver paura di essere poco professionale perché è solo un modo per migliorare il tuo lavoro.

Leggi anche Google My Business: Come Ottimizzarlo E Sfruttarlo Per Aumentare Le Vendite

Ascolta bene, sii imparziale e crea fiducia reciproca, così il tuo team si sentirà più motivato dal punto di vista aziendale. Rimarrai colpito dalla maggiore produttività del tuo team e, parlando con il tuo team, semplificherai l’ambiente di lavoro.

Lavorare in un’atmosfera rilassata e rassicurante renderà più felici i tuoi dipendenti perché sono anche i progetti più complessi realizzati nel miglior modo possibile, con il sorriso sulle labbra.

 

A cura di: Paolo Tescione.
Inizia In Tarda Età La Passione Di Blogger E Subito Riesce A Fondare Alcuni Blog In Vari Settori Con Oltre 40milioni Di Visite. Specialista Blogger, Seo, Copywriter, Digital Marketing E Marketing Del Salone. Il suo profilo social Facebook

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...