Come trovare la libertà dalla cultura del caos tossico

Come trovare la libertà: lotti con sopraffazione e stress perché sei sempre troppo occupato? Ti senti costantemente come se stessi spingendo e forzando la tua strada verso il tuo prossimo grande obiettivo? Se sei una persona incentrata sugli obiettivi, scommetto che appena hai raggiunto un traguardo, due giorni, una settimana o forse un mese dopo, stai già arrampicandoti verso il prossimo. Di nuovo sulla ruota del criceto, ti muovi senza sosta finché non raggiungi il prossimo obiettivo. Questa è la piaga dei grandi talenti, e se ne soffri, ti prometto che non sei solo e ti porterò alcune soluzioni.

Quando ho finalmente capito che lo stile di vita frenetico era squilibrato e privo di sostanza, ho capito che dovevo cambiare marcia. Ora insegno agli imprenditori che è possibile guadagnare milioni abbandonando la mentalità frenetica. È possibile smettere di vivere una vita di “o” e vivere una vita di “entrambi/e:” Scopo e prosperità, impatto e reddito, significato e successo.

Ogni giorno, i grandi talenti desiderosi di fare più soldi, alla disperata ricerca di rompere un altopiano e pronti a sbloccare ciò che li aspetta. Il problema che devono affrontare è che, per evolversi al livello successivo, credono di dover fare di più, ottenere di più e impegnarsi di più. E come te, il solo pensiero che li sfinisce. Quindi li sostengo aiutandoli a vedere che possono creare più successo in linea con il loro scopo senza continuare a sacrificare le loro libertà personali, la profondità delle relazioni o l’impatto che stanno avendo nel mondo.

Ecco i consigli per rompere con la cultura del caos tossico e trovare la vera libertà.

Abbandonare il trambusto = mito della prosperità

Una delle convinzioni più comuni che vedo tra i grandi talenti è l’idea: se non mi affretto, non farò soldi. Questo è un mito, e dannoso. Come essere umano, la tua produttività aumenta quando concili il riposo con l’azione. Siamo fatti per essere produttivi solo per determinati periodi di tempo, e se ci spingiamo a continuare a fare, a fare, a fare oltre i nostri limiti naturali, non siamo così efficaci come quando ci siamo riposati bene e poi torniamo al nostro lavoro. L’irruzione costante è una pratica controproducente. Il riposo è un elemento fondamentale della produttività.

Trovare la libertà: fai solo ciò che conta di più

La seconda cosa tangibile che puoi fare per liberarti dalla cultura del trambusto è concentrarti sul 20% della tua lista di cose da fare che sta creando l’80% dei tuoi risultati. Ciò significa essere chiari e intenzionali riguardo ai compiti e alle attività che ti stanno davvero portando avanti. Se la tua lista di cose da fare cresce costantemente invece di ridursi perché c’è una serie infinita di attività che vuoi affrontare, non farti pressioni per completarle in una sequenza temporale irragionevole. Concentrati solo su tre o cinque attività al giorno e assicurati che siano quelle che spostano l’ago in avanti. Quello che avanza può essere delegato a qualcun altro, rimandato o completamente abbandonato. Ridurre la tua lista di cose da fare ti aiuta a ritagliarti un po’ di tempo in più per semplicemente essere.

A proposito di delegazione…

Impara a chiedere e ricevere supporto

Come un grande successo, probabilmente ti sei abituato a essere la persona che può fare tutto. Sei orgoglioso di essere in grado di destreggiarti tra più attività, anche più attività, contemporaneamente, e la tua identità è radicata nella forza e nell’indipendenza. I grandi talenti sono abituati a fare affidamento solo su se stessi.

Siamo stati condizionati a credere che aver bisogno di aiuto indichi qualcosa di negativo in noi: che siamo deboli, che siamo bisognosi o che siamo appiccicosi. Semplicemente non è vero , ed è molto importante aprirci al supporto e all’aiuto di colleghi fidati, soprattutto se ci impegniamo a riposare. Se hai problemi con questo, prendi l’abitudine di chiedere supporto chiedendo consiglio ai tuoi colleghi o chiedendo aiuto in casa. Permettere semplicemente a qualcuno di tenere una porta aperta per te può essere incredibilmente influente nell’aiutarti a liberarti dal trambusto e nel permettere a te stesso di ricevere.

Non sto dicendo che fare, lavorare e ottenere risultati siano cattivi, sono tutti necessari. È solo che la maggior parte delle persone lotta per trovare l’equilibrio all’interno di una società che è costruita e sostenuta dal trambusto. La società moderna non ha freddo, ed è nel freddo – i momenti della vita in cui non succede nulla, in cui non stai pianificando o strategizzando ma semplicemente essendo – dove la tua vera essenza può dispiegarsi.

È in quell’energia, in quello spazio di lasciar andare gli impegni e il trambusto, che il tuo sé autentico può finalmente iniziare a chiamare in esistenza libertà, profondità e significato. In quel momento tranquillo e sereno di anti-trambusto, puoi iniziare a guarire.