ambasciatori
Società

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio del salone

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio del salone: come avviare da zero un programma di ambasciatore del marchio

Non devi cercare cose difficili per trovare un programma di ambasciatori del marchio emergente sui social media.

Questo perché le aziende moderne stanno cercando di raggiungere i clienti oltre le tradizionali campagne pubblicitarie.

Con la crescente popolarità dei contenuti non filtrati e degli influencer “quotidiani”, i marchi stanno cercando di costruire relazioni con clienti soddisfatti che possono fare pubblicità per loro.

Non solo i tuoi clienti conoscono già i dettagli del tuo marchio, ma presentano anche i tuoi prodotti al pubblico previsto.

E lanciando il tuo programma ambasciatore, puoi fare lo stesso.

Tuttavia, un programma di successo non accade per caso.

In questa guida, evidenzieremo cosa devi fare per avviare il tuo programma di ambasciatore del marchio.

Che cos’è un programma di ambasciatore del marchio?

Cominciamo con un paio di definizioni veloci!

Ad alto livello, un ambasciatore del marchio o un sostenitore del marchio è semplicemente qualcuno che parla positivamente della tua azienda. Gli ambasciatori del marchio sui social media esaltano la tua attività, mettono in mostra i loro ultimi acquisti e ti consigliano ai loro follower.

I tuoi ambasciatori sono i tuoi fan che cavalcano o muoiono. Ti conoscono. Ti “prendono”. Sono i primi a mettere “Mi piace” e commentare i tuoi ultimi post.

Chi sono i tuoi ambasciatori e sostenitori del marchio?
Clienti: i clienti non sono affiliati alla tua azienda. Questo rende il loro supporto più genuino e influente per i futuri clienti.
Dipendenti: i sostenitori dei dipendenti sanno tutto della tua attività. La loro conoscenza interna combinata con la loro natura relazionale li rende un potente strumento di advocacy.
Partner commerciali: anche enti di beneficenza, organizzazioni e altre società affiliate al tuo marchio influenzano le decisioni di acquisto.
Influencer: una forma ben nota di sostenitore, gli influencer estendono la tua portata a un pubblico più ampio ma più mirato.
Nel frattempo, un programma di ambasciatori del marchio è un’iniziativa a livello aziendale per cercare persone che soddisfano i criteri di cui sopra e incoraggiarli a promuovere il tuo marchio.

I programmi Ambassador sono tradizionalmente solo su invito, ma i marchi più grandi accettano candidature o organizzano concorsi per trovare sostenitori del marchio.

I programmi di ambasciatore del marchio sono popolari in questo momento e comprensibilmente.

Sulla base di ciò che sappiamo sui millennial e sulla Generazione Z, il consumatore medio si affida ai consigli dei social media durante la ricerca di prodotti e servizi. Vogliono sentire prima le persone e poi i marchi.

Poiché gli ambasciatori sono veramente non filtrati e autentici, sono in grado di promuovere i tuoi prodotti senza essere super-venditori al riguardo. Inoltre, la saggezza convenzionale dice che i follower del tuo avvocato probabilmente corrisponderanno al pubblico della tua attività. È una vittoria per tutti.

In che modo un ambasciatore del marchio sui social media è diverso da un influencer?

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio. Buona domanda! A prima vista, le campagne di influencer marketing e i programmi di ambasciatore del marchio potrebbero sembrare identici.

Detto questo, non sono la stessa cosa.

In genere, gli ambasciatori rappresentano relazioni a lungo termine. Mentre un’azienda potrebbe lavorare con un influencer per una campagna una tantum o multi-post, un ambasciatore in genere lavora con un marchio per mesi, se non di più.

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio. Anche le relazioni con gli influencer sono in genere più transazionali. Sebbene i programmi di ambasciatore del marchio di solito comportino una sorta di compensazione finanziaria, i veri ambasciatori sarebbero disposti a gridare il tuo prodotto in modo organico.

Inoltre, molti ambasciatori del marchio lavoreranno solo con un’azienda alla volta. Ad esempio, nota come l’intera biografia e presenza su Instagram di questo GoPro Ambassador è legata al marchio.

Quali tipi di aziende hanno programmi di ambasciatore del marchio sociale?
La bellezza dei programmi di ambasciatore del marchio è che sono praticamente un gioco equo per qualsiasi settore.

Naturalmente, tali programmi sono enormi nell’e-commerce dato quanto sia competitivo lo spazio. I marchi di vendita al dettaglio e di bellezza, in particolare, hanno solidi programmi di ambasciatori sui social media perché i loro prodotti sono facili da mostrare ai clienti.

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio: Come faccio a trovare gli ambasciatori del marchio?

Forse il modo più semplice per identificare un potenziale ambasciatore è trovare fan e follower già coinvolti nel tuo marchio.

Ad esempio, controlla le tue @menzioni e gli #hashtag per vedere chi sta ottenendo il maggior coinvolgimento. Se c’è un cliente in particolare che riconosci o che è andato avanti e indietro con te in passato, è probabile che sia un candidato.

Puoi anche concentrarti sui potenziali sostenitori del marchio utilizzando strumenti come Sprout Social. Ad esempio, l’ascolto sociale ti consente di cercare termini e hashtag specifici relativi alla tua azienda.

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio: 5 passaggi per creare un programma di ambasciatore del marchio sui social media

Crea degli ambasciatori per il tuo marchio. La buona notizia è che non esiste un approccio unico per mettere insieme un programma di ambasciatori. Questo dà al tuo marchio una certa flessibilità quando ne avvii il tuo.

Vuoi mantenere la tua cerchia di sostenitori relativamente piccola con solo una manciata di membri? Ti interessa mettere insieme un esercito di ambasciatori per promuovere il tuo marchio in modo più aggressivo? La scelta è tua.

Ad ogni modo, ecco una rapida carrellata di come creare un programma ambasciatore da zero.

  1. Definisci gli obiettivi del tuo programma di ambasciatori
    Parliamo molto della definizione degli obiettivi dei social media e giustamente.

Non dovresti avviare un programma di ambasciatore del marchio “solo perché”. Farlo richiede un investimento di tempo ed energia: devi capire cosa otterrai dal tuo programma prima di avviarlo.

La maggior parte dei programmi è incentrata sull’aumento della consapevolezza del marchio rispetto alle vendite. Pertanto, probabilmente monitorerai le metriche relative alle menzioni, all’utilizzo degli hashtag e alla crescita dei follower mentre implementi il ​​tuo programma.

Ad esempio, Aziende hanno hashtag specifici legati al loro programma di ambasciatori…

  1. Stabilisci i tuoi criteri per i tuoi ambasciatori del marchio
    Nessuno e tutti dovrebbero far parte del tuo programma.

Non ci sono due marchi che avranno gli stessi requisiti per i loro ambasciatori. Anche così, ecco alcuni criteri da considerare a quali persone di selezione contattare:

Da quanto tempo sono clienti?
Quanto hanno interagito con il tuo marchio in passato?
Qual è il loro tasso di coinvolgimento sui social media?
Quanti followers hanno?
Ad esempio, i requisiti dell’ambasciatore del marchio di Paul Mitchell sono piuttosto semplici: devi essere residente negli Stati Uniti, avere più di 10.000 follower sui social ed essere “appassionato”, comunque lo definiscano.

  1. Creare politiche e linee guida per gli ambasciatori del marchio
    Probabilmente il più grande vantaggio di lavorare con gli ambasciatori del marchio rispetto agli influencer è che gli ambasciatori richiedono meno mano nella mano.

Non è necessario creare tutti i loro messaggi o gestirli in modo microscopico. Idealmente, conoscono già la tua azienda e il tuo approccio alle promozioni.

Tuttavia, è utile collegarli a una guida di stile e a una serie di aspettative. Ad esempio, ovviamente vuoi che mantengano la propria voce personale, ma non vuoi nemmeno che cestinano inutilmente i concorrenti.

Ovviamente devi assicurarti che promuovano anche i prodotti e gli hashtag giusti per una determinata campagna.

Tieni presente anche che gli ambasciatori sono un riflesso del tuo marchio. Come qualsiasi altra partnership, dovrai controllare la loro presenza sui social per assicurarti che i loro valori e convinzioni siano in linea con quelli della tua azienda. In breve, fai i compiti.

  1. Promuovi, potenzia e incentiva i tuoi ambasciatori
    Ricorda: lavorare con un ambasciatore del marchio rappresenta una relazione a lungo termine.

Dagli omaggi e compensi finanziari ai complimenti per il tuo conto, assicurati che gli ambasciatori capiscano cosa significa per loro lavorando con te.

Leggi anche Fai trovare il tuo salone su Google da potenziali nuovi clienti

Ad esempio, Twitch promuove regolarmente i propri ambasciatori presso i suoi oltre 7 milioni di follower su Twitter e oltre 5 milioni su Instagram. Questo aiuta gli ambasciatori a far crescere i propri canali e la propria presenza sui social.

  1. Tieni traccia dei progressi del tuo programma ambasciatore
    Come tutto il resto relativo ai social media, devi valutare cosa funziona e cosa no.

Ad esempio, durante il monitoraggio dell’analisi degli hashtag con Sprout Social, puoi tenere d’occhio le prestazioni degli hashtag relativi agli ambasciatori.

Man mano che le tue campagne crescono, puoi capire se le tue campagne stanno raggiungendo i loro obiettivi in termini di coinvolgimento.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...