benessere dipendenti
Società

Il benessere dei tuoi dipendenti: come metterlo al primo posto

Il benessere dei tuoi dipendenti: come metterlo al primo posto. Ora che la pandemia sta lentamente finendo, la maggior parte dei dipendenti non è pronta a tornare in ufficio a tempo pieno. Secondo una ricerca di Edelman Data x Intelligence, il 73% delle persone desidera continuare a lavorare da remoto. Alcune persone vogliono stare a casa tutta la settimana. Altri stanno negoziando un programma ibrido con alcuni giorni in carica. Ad ogni modo, entrambi i gruppi stanno riesaminando come il lavoro influisce sul loro benessere.

I dipendenti non possono farlo da soli. Le aziende dovrebbero riconoscere che in un mondo post-pandemia, CEO, dirigenti e manager possono costruire sistemi per migliorare il benessere dei lavoratori.

Soddisfa le aspettative di base dei tuoi dipendenti

Come minimo, le persone si aspettano due cose dai datori di lavoro:

Un ruolo ben definito in modo che sappiano cosa fare e quali obiettivi raggiungere
Gli strumenti adeguati per svolgere il proprio lavoro , che si tratti di software di gestione dei progetti, Internet ad alta velocità o una robusta sedia da ufficio
Fornire gli strumenti giusti per il tuo team è la parte facile. La maggior parte dei manager lotta con il processo senza fine di stabilire aspettative chiare sul lavoro.

“Solo circa la metà delle persone, a livello globale, sa cosa ci si aspetta da loro al lavoro”, afferma Harter. “Quindi c’è un grande divario in molte organizzazioni nel fare le cose nel modo giusto e assicurarsi che la traduzione avvenga in modo appropriato. Quando le persone sanno cosa dovrebbero fare e perché, e sono effettivamente coinvolte nella definizione dei propri obiettivi, hai fatto molta strada”.

Il benessere dei tuoi dipendenti: Abbraccia i punti di forza di ogni membro del team

Al lavoro, tutti hanno un talento. Potrebbe essere la pianificazione, l’organizzazione, il parlare in pubblico o una varietà di punti di forza sul posto di lavoro. Indipendentemente da ciò in cui una persona eccelle, è importante considerare quell’abilità come parte di ciò che la rende speciale. Perché più di ogni altra cosa, i dipendenti vogliono usare i loro doni intrinseci per fare la differenza .

“Tutti devono fare cose che non amano fare nel loro lavoro”, afferma Harter. “Ma hai bisogno di un’abbondanza di persone che fanno ciò che sanno fare meglio… Man mano che la tua organizzazione cresce nel tempo, scoprirai che le persone possono continuamente fare di più di ciò che sanno fare meglio e passare le cose che non sanno fare meglio ad altre persone.

Aiuta le tue persone a sviluppare i loro punti di forza

Una volta che conosci i punti di forza della tua squadra, aiutala a sviluppare queste abilità. Per iniziare, Harter consiglia di avere una conversazione significativa con ogni membro del team ogni settimana. Durante questi colloqui, scopri cosa puoi sui progetti a cui stanno lavorando, come usano i loro punti di forza e cosa sta succedendo nelle loro vite personali.

Dopo un po’, costruirai lentamente un rapporto con i dipendenti. Si fideranno di te abbastanza da accettare feedback, specialmente quando il loro lavoro non soddisfa le tue aspettative. E, naturalmente, hai l’opportunità di celebrare i loro successi.

Il benessere dei tuoi dipendenti: Ascolta la tua squadra

Puoi migliorare il benessere della tua squadra dando loro un senso di autonomia e influenza. Sembra un’impresa importante, ma non deve esserlo. Ascoltare semplicemente i dipendenti fa molto per farli sentire rispettati e compresi.

“Le persone si sbagliano naturalmente perché pensano di dover delegare“, afferma Harter. “Ma puoi farlo bene semplicemente sedendoti con le persone e ottenendo il loro punto di vista. Non è molto difficile“.

Mostrare alle persone come il loro lavoro rafforza la missione dell’azienda

Il tuo team conosce il vero impatto del proprio lavoro? O vedono semplicemente un elenco di attività e routine quotidiane? In tal caso, aiuta i membri del team a collegare il loro lavoro allo scopo dell’azienda. Un buon manager può spiegare come il lavoro di qualcuno rafforza la squadra, il suo reparto e, in definitiva, l’intera azienda.

Leggi anche Il piano di Marketing per il tuo salone, una risorsa potente

“Inizia con un’organizzazione che ha una missione o uno scopo davvero chiari che puoi ricordare dalla parte superiore della tua testa”, afferma Harter. “La missione è fornire analisi e consigli che migliorino il mondo, una persona o un’organizzazione alla volta. Posso collegare tutto il mio lavoro a questo.”

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...